Inter-Lazio: Inzaghi punta al -2 da Spalletti

Inter-Lazio è fondamentale nella corsa Champions. Se il Milan medita un nuovo sorpasso ai danni dei cugini interisti, la Lazio farà di tutto per vincere (e indirettamente favorire i rossoneri). Le sfide sono tutte d’alta quota: Samp-Milan, Roma-Napoli e Inter-Lazio.

La vittoria del derby della Madonnina ha rianimato l’Inter ma serve ben altro per superare gli evidenti problemi delle ultime settimane. La volata Champions per l’Inter è un percorso ad ostacoli. Infatti deve ancora affrontare tutte le formazioni tra il primo e il settimo posto. Battere la Lazio significherebbe mettere Inzaghi a distanza di sicurezza e dare serenità. Luciano Spalletti deve gestire il ritorno di Mauro Icardi. Punterà su: senso del dovere, professionalità, consapevolezza.

La Lazio ha ritrovato spensieratezza e potrà sfruttare le sue potenzialità. Una vittoria a San Siro porterebbe Inzaghi virtualmente a -2 da Spalletti (sempre considerando il recupero con l’Udinese). Muterebbe le prospettive delle due squadre. Il 20 maggio 2018 l’Inter strappò la Champions alla Lazio vincendo all’Olimpico. I laziali meditano la vendetta sportiva.

Inter-Lazio: il punto tra i nerazzurri

Gli esami a cui si è sottoposto De Vrij hanno evidenziato una distrazione muscolare all’adduttore. Il difensore olandese salterà quindi ancora una volta la sfida alla sua ex squadra di domenica. E’ il terzo forfait su tre partite stagionali contro la Lazio tra campionato e coppa. Il calciatore rimarrà fuori per 15-20 giorni, mancando sicuramente anche le sfide con Genoa e Atalanta della prossima settimana. Non una buona notizia alla vigilia di una volata Champions lunga 10 giornate.

Inter-Lazio: il punto tra i biancocelesti

Nella Lazio Sergej Milinkovic-Savic sarà chiamato a smentire l’astinenza da “big”. Il centrocampista serbo ha incontrato 28 volte le squadre che oggi nelle prime quattro posizioni della classifica, senza mai prendere parte attiva ad un singolo gol. Ha un tabù da cancellare anche Ciro Immobile, oggi a quota 11 reti stagionali in campionato e l’anno scorso in lotta fino all’ultima giornata proprio con Icardi per lo scettro di capocannoniere. Il top player della Lazio ha incontrato 24 squadre in Serie A con la maglia biancoceleste e le uniche due alle quali non ha segnato sono l’Inter (in cinque presenze) e il Frosinone (in due partite).