Morto Giuseppe Ciarrapico il Re delle acque minerali

Si è spento domenica delle Palme nella clinica Quisisana ad 85 anni. Giuseppe Ciarrapico era gravemente malato da tempo. Dal 2008 al 2013 senatore per il PdL, Ciarrapico è stato imprenditore – nella sanità, nell’editoria, tra gli altri campi – e presidente della As Roma tra il 1991 e il 1993.

Era detto il Re delle acque minerali, in quanto proprietario delle terme di Fiuggi. Simpatizzante del fascismo – nel 2001 partecipò ai funerali del fondatore di Massimo Morsello, tra i fondatori di Forza Nuova – fu vicino a Giulio Andreotti e la sua mediazione, sollecitata da Carlo Caracciolo, tra Silvio Berlusconi e Carlo De Benedetti fu decisiva per il lodo Mondadori.

A Roma è stato tra l’altro proprietario della clinica Villa Stuart, della Casina Valadier, del bar Rosati in piazza del Popolo. Diverse le disavventure giudiziarie, il suo vitalizio da parlamentare era stato anche sospeso dal Senato nel 2015 per le condanne penali.