La Roma ha blindato Alessio Riccardi fino al 2023

La Roma punta su uno dei talenti del futuro. Alessio Riccardi, centrocampista offensivo, un 2001. Il ragazzo si è allenato più volte con la prima squadra e ha anche esordito tra i professionisti, giocando uno spezzone in Coppa Italia nel match vinto contro la Virtus Entella. Lo stesso calciatore ha annunciato la firma del suo primo contratto con la società giallorossa, che ha deciso di firmare fino al 2023.

Un vero e proprio patrimonio del club, possibile “gemello” di Nicolò Zaniolo, con il quale condivide la zona di campo in cui si muove con maggiore efficacia e alcune skills molto interessanti. In questa stagione Riccardi sta recitando un ruolo di protagonista con la Roma Primavera. Il baby giallorosso ha fatto vedere grandi cose in Youth League.

Trequartista destro naturale dotato di una finissima tecnica di base, Riccardi ama spaziare tra le linee e, nella sua seppur giovane carriera, è già stato chiamato a interpretare diversi ruoli. Contro la Virtus Entella Di Francesco lo ha schierato mediano chiedendogli di cercare con insistenza la giocata in verticale. Lui ha risposto bene, mettendo insieme una prestazione solida.

I primi calci a un pallone Riccardi li ha tirati tra le fila della Lazio, sezione calcio a 5, nonostante sia lui che la famiglia siano da sempre grandi tifosi romanisti. Il diciottenne impressiona per la calma con la quale si muove in campo, palesando la naturalezza di chi sa sempre cosa fare quando il pallone gli capita tra i piedi. Potrebbe sfruttare la vetrina del prossimo Europeo under 19 in programma a luglio in Armenia, al quale l’Italia si è recentemente qualificata. Dopo aver fatto tutta la trafila nelle selezioni giovanili azzurre, adesso Riccardi è la stella della squadra allenata da Federico Guidi, un tecnico che in lui ha creduto a tal punto da convocarlo anche se sotto età.