Lazio in corsa per la Champions: tutto può succedere

L’obiettivo Champions League accomuna tante squadre in Serie A. Tra le pretendenti all’accesso all’Europa che conta rientra nuovamente la Lazio. A quattro giornate dal termine del campionato, tra gli uomini di Inzaghi rimane un po’ di rammarico. La sconfitta con il Chievo, tra le mura dell’Olimpico, pesa come un macigno. M anche la trasferta in casa della Spal e il pareggio a Roma con il Sassuolo. Tanti punti persi. Ma anche le altre non stanno meglio. La classifica è cortissima. Le squadre stanno dando vita a una lotta feroce. La Lazio ha il dovere di crederci, nonostante la sua posizione non sia di vantaggio. La matematica non ha emesso alcuna sentenza.

L’ultima giornata di campionato ha espresso verdetti significativi

Manca l’Atalanta, che giocherà questa sera contro l’Udinese. Ma, in questo momento, sono tre i punti che separano la Lazio dal quarto posto. Quota 55 per i biancocelesti, la Roma è a 58. Se la Dea dovesse vincere passerebbe a quota 59. A quel punto, in soli 4 punti, sarebbero 5 le compagini in lotta. Un mucchio selvaggio. Il Milan ha perso terreno (5 punti nelle ultime 7 gare), precipitando contro il Torino e rimanendo fermo a 56 punti. I granata hanno agganciato proprio i rossoneri. Lazio all’ottavo posto per i ragazzi di Inzaghi ma ecco l’attuale classifica per la lotta al quarto posto.

Roma 58
Atalanta 56*
Torino 56
Milan 56
Lazio 55

*con una partita in meno

La Lazio avrà due scontri diretti. Il 5 maggio arriva l’Atalanta all’Olimpico. Poi ci saranno il Cagliari fuori casa (11 maggio) e il Bologna a Roma (20 maggio). L’atto finale si terrà a Torino contro i granata, il 26 maggio. Quattro finali, da vivere con il fiato sospeso. Di seguito il calendario delle dirette avversarie.

ROMA: Genoa (trasferta), Juventus (casa), Sassuolo (trasferta), Parma (casa).

ATALANTA: Udinese (casa), Lazio (trasferta), Genoa (casa), Juventus (trasferta), Sassuolo (casa).

TORINO: Juventus (trasferta), Sassuolo (casa), Empoli (trasferta), Lazio (casa).

MILAN: Bologna (casa), Fiorentina (trasferta), Frosinone (casa), Spal (trasferta).

La Lazio vaglia anche le ipotesi di arrivare a pari punti con una diretta concorrente. Se si presentasse questo scenario, sarebbero i risultati maturati negli scontri diretti a prevalere. In caso di ulteriore parità, verrebbero considerati altri parametri. Nell’ordine, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti generale, maggior numero di reti totali nell’arco di tutto il campionato. Per quanto riguarda la Lazio, favorevole la situazione in ottica derby con la Roma. Sono in vantaggio i biancocelesti, grazie al 3 a 0 netto rifilato ai giallorossi nell’ultimo confronto. Male, invece, con le milanesi. A pari punti, sarebbero Milan e Inter a prevalere. Per quanto riguarda Atalanta e Torino, la storia è ancora da scrivere. Contro la Dea la Lazio dovrà vincere con almeno due gol di scarto, dopo la sconfitta rimediata all’andata per 1 a 0 a Bergamo. Invece, con il Torino il risultato è stato di 1 a 1 all’Olimpico.