26 Febbraio 2024
Cultura e SocietàSport

Finisce 1-1 tra Genoa e Roma con un finale incredibile

A Marassi avvio con tante occasioni per entrambe le squadre. Già al 4’ è Lapadula su punizione a mandare la palla appena fuori, al 14’ ancora Genoa con Veloso centrale che cerca la porta di potenza e la manca di poco. È Fazio a rendersi pericolosissimo al 19’. Stacca e colpisce di testa ma Radu salva con un mezzo miracolo. Al 32’ Dzeko ancora di testa, va fuori di un soffio.

Prima dell’intervallo doppia occasione d’oro per il Genoa che, sul tiro dall’angolo di Criscito, prima manca il bersaglio con Kouamé, poi da molto vicino con Romero. Al rientro tanti errori di sponda giallorossa consentono al Genoa di gestire bene il gioco. Ammonito Zaniolo per un intervento duro su Criscito. Al 69’ è Dzeko a cercare la porta di testa vincendo un duello ma trova Radu pronto a bloccare.

A sbloccare la gara è El Shaarawy. All’81 in area al volo centra la porta di sinistro. Per la Roma sembra chiusa ma in pieno recupero è Romero a riportare il punteggio in parità di testa a due passi dalla porta. Sanabria guadagna un rigore su un’uscita scomposta di Mirante. È lui ad andare sul dischetto, ma il penalty è parato facilmente da Mirante. Finisce con un punto buono per Prandelli in chiave salvezza ma dal retrogusto amaro. Ranieri e la Roma recriminano per una gara sfuggita di mano nei minuti finali.