15 Aprile 2024
Cultura e SocietàSport

Sarà lotta all’ultimo pallone per qualificarsi alla prossima Champions

La vittoria con la Juve infatti tiene vivo il sogno della Roma di Claudio Ranieri. “Sono soddisfatto, c’è voluto un grande Mirante a tenerci in partita, ha fatto grandi cose – ha dichiarato il mister a fine gara -. Dobbiamo continuare a crederci, non dipende da noi ma dobbiamo arrivare in fondo con la coscienza a posto”.

All’Olimpico la squadra di Claudio Ranieri batte 2-0 la Juve e conquista tre punti preziosi per restare in scia nella volata per la Champions, agganciando il Milan a quota 62 punti. Nel primo tempo Pellegrini centra una traversa e Mirante salva il risultato su Cuadrado e Dybala anche grazie all’aiuto del palo. Nella ripresa poi la Juve abbassa i ritmi e Florenzi (80′) e Dzeko (92′) firmano i gol che decidono la gara.

Mirante ha dato grande sicurezza alla difesa. “Dipende da mille cose, non voglio che si vada a pressare molto alto. Lo abbiamo fatto due volte e la Juve è stata brava ad infilarci. Quando difendiamo con 4 difensori si sentono più sicuri, è il succo di un discorso tattico che facciamo in settimana. Questo non significa che non vogliamo attaccare, nel primo tempo abbiamo sbagliato delle palle dove dovevamo essere più sereni”. Sulle scelte da quando è arrivato. “Non ho un credo calcistico e non voglio che ci si adatti a quel credo. Cerco di capire le migliori caratteristiche dei miei giocatori e cerco di mettere i migliori. Provo a dare un equilibrio, poi magari sono criticabile perché non gioca questo o quest’altro”.