27 Maggio 2024
Istituzioni e Politica

Fratelli di un’altra Europa: tre tavole rotonde nella Capitale

Fratelli d’Italia è una delle formazioni politiche più attive sulla scena italiana e laziale. Protagonista anche in Europa il partito di Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia lavora per aggregare le forze affini alla sua linea sovranista. Va in questa direzione la festa tricolore di Riva Destra. “Fratelli di un’altra Europa”: tre tavole rotonde con altri movimenti federati e numerosi parlamentari.

L’appuntamento sarà concluso da Giorgia Meloni

La Terza Festa Tricolore di Riva Destra ha come tema “Fratelli di un’altra Europa”. E’ in programma domani 5 luglio presso il Conference Center Sala Da Feltre, via Benedetto Musolino, 7. Il Segretario Nazionale Fabio Sabbatani Schiuma è stato nominato da Giorgia Meloni a capo del Dipartimento Nazionale di FdI “Rapporti con l’Associazionismo Politico”. Riva Destra è nata nel 1993 come primo circolo di Alleanza Nazionale. Oggi è uno dei movimenti federati a Fratelli d’Italia. “Di fronte alla svolta voluta fortemente in questo ultimo anno dalla leader di FdI per rendere sempre più inclusivo un partito abbiamo da subito risposto presenti!” dichiara il segretario. “A Giorgia Meloni – conclude – va dato poi un ulteriore duplice atto, quello di avere creato un partito da un gesto di estremo coraggio, a tre mesi dalle elezioni politiche. E così anche il merito di avere mantenuto di fatto la bandiera della destra italiana nel Parlamento”.

Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni, insieme ai suoi esponenti più rappresentativi come Edmondo Cirielli, sta lavorando alacremente per portare in Lazio, in tutta Italia e in Europa i temi cari alla Destra. Nel programma dei lavori della festa, alle 11.30 la riunione della Direzione Nazionale per la ratifica dei nuovi coordinamenti in Piemonte e Friuli Venezia Giulia, a Udine, Gorizia, Padova, Bologna-Imola, Parma, Fermo, Ancona, Rimini, Imperia, Genova, Verona, Cesena-Forlì, Reggio Emilia, Ferrara, Ravenna, Milano. Dalle 14.45 i saluti del coordinatore romano di Riva Destra, Lorenzo Loiacono, e del Portavoce capitolino di FdI, Massimo Milani, alcune tavole rotonde. La prima, ore 15, “Riconquistare il Campidoglio e la Pisana: i contributi di Riva Destra”, sarà conclusa da Rachele Mussolini, Consigliere comunale Roma Lista Meloni, e da Giancarlo Righini, Consigliere FDI Regione Lazio. La seconda, ore 16, “Obiettivo 10%: il sostegno a FdI dei movimenti federati”, con gli interventi dei rappresentanti del Movimento Conservatore Stella d’Italia, Realtà Popolare, Lista Con Giorgia, Più Italia, Progetto Nazionale, Movimento Sardo Shardana, Popolo Partite Iva, La Destra, Patria e Libertà, Mov. per la Sovranitàe Direzione Italia, sarà conclusa da Giovanni Donzelli, Deputato e Responsabile Nazionale Organizzazione FdI. La terza, ore 17, “Fratellidi un’altra Europa”, vedrà la partecipazione di alcuni candidati alle ultime elezioni europee, tra i quali, Roberta Angelilli, Alfredo Antoniozzi, Fabrizio Ghera e Nicola Procaccini, eletto nell’Italia centrale. Dalle 18, gli interventi finali dei parlamentari di FdI Carolina Varchi, Paolo Trancassini, Marco Silvestroni, e di Fabio Sabbatani Schiuma che lascerà le conclusioni a Giorgia Meloni, Presidente Nazionale Fratelli d’Italia.

Impegni in tutta Italia

Fdi non va mai in vacanza così come i suoi parlamentari, sempre in prima linea ad iniziare dall’On. Cirielli. Il suo impegno continua anche in estate e in tutta Italia. Infatti domenica 7 luglio alle ore 10:45 a Salerno, via Velia (altezza Piazza Flavio Gioia), Gioventù Nazionale Salerno e Fratelli d’Italia commemoreranno Carlo Falvella, vittima dell’odio politico, con la deposizione di una corona di fiori. La tradizionale manifestazione in ricordo del giovane militante missino, a cui prenderanno parte i dirigenti e gli amministratori del Partito, insieme all’Onorevole Edmondo Cirielli e al Senatore Antonio Iannone – serve come da monito per le giovani generazione: la politica deve essere intesa come passione civile e non come luogo di scontro e di violenza.

“Il ricordo di Carlo Falvella – ha commentato Domenico Masullo, presidente provinciale di Gioventù Nazionale/Fratelli d’Italia – serve per chi, come noi, intende la politica ancora come impegno di militanza e passione civile. A distanza di 47 anni dal quel tragico 7 luglio – ha continuato – ancora sembra che nulla sia cambiato: assistiamo ancora a discorsi da parte di personaggi sinistri che professano i valori dell’antifascismo militante con parole e con gesti di odio e di violenza che ci riportano indietro nel tempo quando “uccidere un fascista non è reato”. Lo vediamo qualche volta sui social quando, ad esempio, vigliaccamente lanciano attacchi contro il nostro leader Giorgia Meloni. Noi siamo ancora qui per chi vuol dimenticare e vuole riportare la lancetta del tempo agli anni di piombo: mai più morti o sangue per colpa delle idee politica. Mai più la nostra Patria deve assistere a questo scempio. A Carlo: Figlio d’Italia”.