23 Febbraio 2024
Cultura e Società

Neonata trovata morta nel Tevere all’altezza del ponte di Mezzocammino

Una macabra scoperta. Il corpicino senza vita di una bambina neonata è stato trovato nel Tevere. Il cadavere è stato recuperato all’altezza del ponte di Mezzocammino, quadrante Sud, nei pressi di Mostacciano. A recuperarlo i vigili del fuoco con il nucleo sub.

Pare che il corpicino si trovasse a ridosso della vegetazione. A dare l’allarme un cittadino. Il ritrovamento è avvenuto sabato alle 16. Si tratta di una bimba appena nata e sembra che la morte sia recente, forse qualche ora prima del ritrovamento. La neonata aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. La Polizia sta effettuando delle ricerche lungo le sponde del Tevere alla ricerca di eventuali indizi o testimoni. Tra le ipotesi che la bimba sia stata gettata in acqua dopo il parto.

Il fatto è avvenuto in prossimità del ristorante Anaconda, all’altezza del ponte di Mezzocammino, nel tratto di fiume dopo il Gra verso il mare. Il corpicino era riverso nell’acqua vicino a un canneto. Così lo hanno ritrovato gli uomini del nucleo sommozzatori “Serra uno” dei vigili del fuoco del comando di Roma, che hanno provveduto a recuperare la piccola per poi consegnarla agli organi competenti. A dare l’allarme il proprietario di un ristorante vicino che ha notato il corpicino a ridosso della folta vegetazione mentre stava pescando. Sul posto i poliziotti della squadra mobile, del commissariato Esposizione e della scientifica per i rilievi.