24 Giugno 2024
Istituzioni e Politica

La Comunità Ebraica di Roma si affida ancora a Ruth Dureghello

Ruth Dureghello si conferma tra le donne più influenti di Roma. Per i prossimi 4 anni infatti è stata confermata (con il 48% dei consensi sostenuta dalla lista Per Israele) presidente della Comunità Ebraica romana. Per Ruth è stata una conferma importante. “Four more years” ha scritto ringraziando i suoi elettori su Facebook. Guiderà una delle Comunità ebraiche più numerose al Mondo e la più grande d’Italia.

“E’ una grande soddisfazione il riconoscimento del risultato di questi ultimi quattro anni” ammette la Dureghello. Il presidente si dice “felice per la fiducia che gli elettori hanno rinnovato a me e alla mia squadra. Continueremo a rappresentare la Comunità ebraica più antica d’Europa con orgoglio e impegno. Come promesso in campagna elettorale ci occuperemo delle fasce più deboli e dell’educazione ebraica. Vogliamo continuare ad essere con i nostri valori un punto di riferimento per questa città e per questo Paese”.

Oltre a Per Israele, la lista Menorah con candidato presidente David Barda, schieramento già presente nel precedente governo di coalizione, Dor Va Dor (in ebraico “Di generazione in generazione”), espressione dell’ebraismo libico a Roma, il nuovo gruppo che puntava nel suo programma a volontariato e al culto. Poi la lista Binah is Real, con la candidata presidente Daniela Pavoncello, e infine le nuove “Maghen David”, guidata dall’assessore uscente al culto Marco Sed ed “Ebrei per Roma” di Giorgio Heller.