Fonseca soddisfatto per come la sua Roma ha interpretato la partita contro l’Inter

Un buon pari per la Roma. “La nostra intenzione era venire a San Siro per giocare a viso aperto e abbiamo avuto momenti di totale controllo della partita”. Paulo Fonseca è soddisfatto per come la sua Roma ha interpretato la partita contro l’Inter. “Contro di loro c’era bisogno di coraggio, abbiamo fatto una buona gara. Era importante tenere la palla e noi abbiamo sempre provato a giocare, abbiamo sbagliato solo le ultime decisioni. Non abbiamo crossato bene e questo può fare la differenza”.

La Roma ha rischiato più di una volta con errori in fase di costruzione. “Le principali occasioni dell’Inter sono stati nostri errori nella prima fase. Ma devo dire che sono contento del coraggio che abbiamo avuto”. Buonissima ancora una volta la prestazione dei due centrali, Smalling e Mancini. “Difensivamente la nostra strategia ha funzionato. Mancini e Smalling hanno fatto una buona partita, molto sicura. Ma tutte e due le squadre hanno difeso bene. Noi all’inizio non volevamo difendere, ma non è facile contro l’Inter”.

“Qual è la dimensione di questa Roma? Ora non è importante la posizione in classifica – dice ancora Fonseca -, ciò che conta è la prossima partita. Ora avremo il Wolfsberg in Europa League, una partita decisiva per noi, pensiamo solo a questo”. Decisivo oggi anche Mirante che ha preso il posto di Pau Lopez infortunato e in tribuna: “Ha fatto una partita ottima, è un buonissimo portiere”. Infine su Florenzi, rimasto a guardare dopo l’infortunio di Santon ed entrato solo nel finale per Mkhitaryan: “E’ una questione di opzioni, Alessandro lavora sempre molto bene, ma con l’infortunio di Santon ho pensato che per questa gara Spinazzola fosse una buona soluzione. Perché è più veloce e penso che abbia fatto molto bene”.