I giocatori della Roma non percepiranno quattro mesi se non ripartirà il campionato

Il calcio subisce le pesanti conseguenze dell’emergenza covid-19. Oltre allo stop forzato del campionato, il mondo del pallone deve fare i conti con i bilanci, ed in particolare gli stipendi da onorare.

Calciatori e mister della Roma sono venuti incontro alla società. I tesserati hanno trovato un accordo solidale. I giocatori hanno deciso di tagliarsi quattro mesi di stipendio se il campionato non dovesse terminare. In caso di ripresa due mesi e mezzo saranno spalmati negli stipendi delle prossime stagioni.

In più i giocatori hanno deciso di aiutare i dipendenti di Trigoria che sono finiti in queste settimane in cassa integrazione. Partecipe all’accordo anche il tecnico Paulo Fonseca. Inoltre anche i dirigenti hanno deciso di non percepire una mensilità (marzo) per aiutare le casse finanziarie del club.