Calice Sospeso è un successo romano

Grande riscontro per il progetto solidale “Calice Sospeso”, iniziativa lanciata dal sito enogastronomico “Puntarella Rossa” e che mira ad aiutare economicamente le enoteche aderenti e “chiuse da settimane”, spiega una nota. Il progetto, a cui ha dato adesione anche il locale “Crash Roma”, è realizzato sulle orme del “caffè sospeso” della tradizione napoletana e prevede sostegno ai locali acquistando una simbolica consumazione di vino da usare come un vero e proprio credito.

Il wine bar, al credito, aggiungerà un bonus omaggio di 5 euro che il cliente potrà spendere a partire da quello stesso giorno. Tre le opzioni di contributi: il Calice sospeso (10 euro), la Bottiglia Sospesa (25 euro) e la Cantina Sospesa (contributo libero oltre i 25 euro). Per aderire all’iniziativa è necessario inviare una e-mail all’indirizzo puntarellarossawineclub@gmail.com indicando il nome del locale a cui destinare il contributo e la scelta della formula.

Inoltre con “Calice Sospeso” si partecipa anche alla raccolta fondi a favore di Intersos, organizzazione non governativa umanitaria. “E’ un onore e una grande opportunità aderire come “Crash Roma” – spiega il proprietario e fondatore Emiliano Locuratolo – a questo virtuoso progetto”. “In momento così difficile in cui all’emergenza sanitaria ha ben presto fatto seguito la stangata economica per noi imprenditori del settore food & drink, è sicuramente- aggiunge- un segnale positivo e un sostegno concreto in attesa di poter riaprire le porte dei nostri locali e al tempo stesso ci permette di fare a nostra volta del bene ai chi ne ha più bisogno”.