23 Febbraio 2024
Cultura e Società

Romani pazzi per i siti di incontri, ma come proteggersi?

I siti di incontri sono la nuova passione dei romani. Sempre più residenti nella Capitale usano infatti servizi per fare nuove conoscenze online, sia a scopo romantico che per una notte di insaziabile passione. Un incremento costante per questi servizi dall’inizio del 2020, tanto che si stima una crescita del 20-25% in questi primi sei mesi dell’anno rispetto alle cifre registrate nel 2019. Ma come approfittare di queste nuove opportunità in piena sicurezza, evitando così spiacevoli sorprese? Ad andare per la maggiore a Roma e dintorni sono le applicazioni di dating, ovvero quei servizi che permettono di pubblicare un profilo personale per trovare la propria anima gemella. Ma spopolano anche portali dedicati a un tipo di conoscenza diversa, più focosa e immediata. Si tratti di proposte romantiche oppure di una giornata da dedicare alla passione più accecante, gli utenti sembrano però sottostimare i rischi. Il pericolo che qualcuno approfitti della propria inesperienza tecnologica è infatti molto alto, tra furto di dati personali e possibili truffe.

Forse perché mediati dallo schermo di un dispositivo, i rapporti online tendono a essere decisamente più diretti rispetto a quelli viso a viso. E così capita che bastino poche battute per spostare la conversazione su un fronte ben più osé, con lo scambio di immagini a luci rosse e giochi in webcam. Se non si ha la certezza che dall’altra parte vi sia davvero una persona reale e affidabile, bisogna però prestare attenzione. Una delle truffe più diffuse è infatti quella del ricatto sulla reputazione: dopo aver mostrato il meglio di sé, viene richiesto all’utente di pagare un riscatto per evitare che il materiale compromettente venga inviato ad amici, parenti e datori di lavoro. Per scongiurare una simile catastrofe, può essere sufficiente non includere il volto o altri elementi distintivi nei file che si inoltrano a terzi.

Tra i romani cresce però un altro tipo di utilizzo della rete, ovvero il ricorso a portali che permettono di organizzare incontri a pagamento. D’altronde, le bacheche sono ricche di annunci di professioniste dell’eros, pronte a organizzare la più focosa delle notti con pochissimi click. Se si decide di provare questa strada, magari per assecondare il desiderio della trasgressione, è necessario adottare delle misure preventive. Ad esempio, evitando tutti quei servizi e quei portali che richiedono il pagamento anticipato della prestazione, direttamente sul sito e affidandosi a intermediari finanziari poco conosciuti o dalla dubbia affidabilità.

Meglio invece approfittare dei consigli delle comunità di appassionati presenti in rete, come i portali di recensioni per i servizi delle escort. Su questo fronte, Roma è certamente una delle città più attive, con una community formata da migliaia di utenti. Quel che basta per verificare con relativa sicurezza che l’incontro che si andrà a organizzare si svolga nel pieno del relax, senza brutte sorprese.