Leggere le carte nella cartomanzia

Leggere le carte nella cartomanzia prevede che ci si impegni nello studio dei tarocchi. Lo studio delle carte divinatorie richiede un mix tra conoscenza, intuizione e apprendimento. Tutti possono seguire i passaggi per riuscire ad affinare le abilità per interpretare ed offrire la guida a coloro che cercano un consiglio oppure direttamente rispondere alle tue domande sul futuro. Ma vediamo insieme come leggere le carte nella cartomanzia.

Cartomanzia e Magia nera

Attenzione, leggere le carte è diverso da praticare magia nera (vedi dettagli di magia nera potente https://www.magianerapotente.com/) , attenzione a non fare confusione! Sono due cose diverse, alle volte coincidono in quanto chi legge le carte è anche un esperto di magia nera ma molte volte non è assolutamente così. Quindi, leggere le carte non è fare magia nera.

Come leggere le carte nella cartomanzia? Il primo passo.

Il primo passo per leggere le carte nella cartomanzia è scegliere un mazzo di tarocchi. Esistono diversi mazzi di tarocchi che usano diverse simbologie. Puoi scegliere mazzi a seme francese oppure a seme inglese, oppure puoi optare per le carte degli angeli, per i tarocchi di Marsiglia, per i tarocchi Deviant Moon. Insomma, sono davvero molti mazzi tra i quali scegliere. Scegli quello che t’interessa maggiormente e acquistalo.

Prendi confidenza con le carte

Il secondo passo per leggere le carte nella cartomanzia è prendere confidenza con le carte. Devi prendere in mano il mazzo dei tarocchi, maneggiarlo al meglio. Devi continuare a mescolarle e successivamente puoi metterle in ordine. Puoi maneggiare le carte e capire il loro potere e l’energia che queste possono sprigionare.

Come funzionano le carte?

I tarocchi prevedono che il mazzo sia composto da 78 carte in totale, 22 arcani maggiori e 56 arcani minori. Per riuscire a utilizzare al meglio i tarocchi devi essere dunque in grado di identificare le varie carte e di dar loro un significato divinatorio preciso. Ti faccio un esempio:

  • Gli arcani maggiori sono tarocchi rappresentati da immagini che di solito richiamano alla vita, agli stadi e alle esperienze che viviamo. Con gli arcani maggiori è possibile stabilire il percorso che abbiamo vissuto nel presente e nel passato. Ad esempio, tra gli arcani maggiori è presente la carta del Matto che identifica l’energia spirituale, pura e giovane. Ogni arcano dunque, ha un specifico significato che bisogna imparare per poter leggere i tarocchi.
  • Gli arcani minori: gli arcani minori servono invece per descrivere gli eventi, i sentimenti, le persone e le circostanze che ci troviamo ad affrontare. Rappresentano di solito gli eventi che non abbiamo sotto il nostro controllo e indicano che cosa si può fare. Gli arcani minori sono simili a un mazzo di carte tradizionali da gioco in quanto si suddividono in fuoco (i bastoni), in acqua (le coppe), i denari (la terra) le spade (l’aria). Sono presenti inoltre negli arcani maggiori e minori anche re, regine e jack, paggi e principesse.

Usa un libro o affidati a un esperto

Per leggere correttamente i tarocchi puoi affidarti a un libro dedicato alle carte che hai scelto di acquistare. Con un libro sei in grado di comprendere le basi, di leggere gli arcani minori e maggiori, saprai come devono essere posizionate le carte. Un libro di guiderà sia nel processo di lettura dei tarocchi sia mediante la memorizzazione del significato di ogni carta in base alla sua posizione. Se proprio non riesci ad eseguire una lettura dei tarocchi da solo, allora ti consiglio di chiedere una lettura professionale ad un esperto.

Consulente SEO Mauro Madonna

il dott. Mauro Madonna è un esperto SEO , si occupa del posizionamento sui motori di ricerca di ogni tipo di sito web. Grazie alla sua esperienza , realizza campagne link building e SEO per ogni tipo di progetto.