24 Giugno 2024
Cultura e Società

Willy Monteiro ucciso a calci e pugni nei giardini di largo Oberdan a Colleferro

“Siamo sconvolti, siamo una cittadina di persone per bene e non siamo abituati ad episodi di questo tipo. Infatti, dopo questa tragedia, si respira un’aria diversa in paese. La rissa, tra l’altro, era tra ragazzi provenienti da Artena e da Paliano. Non c’erano giovani di Colleferro”. Così il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, commenta l’omicidio di Willy Monteiro. Il sindaco di Paliano, città di Willy, Domenico Alfieri, esterna “sconforto e disperazione. Questo è quello che prova in questo momento la nostra città per la perdita del nostro Willy. Uno splendido ragazzo che si è trovato nel posto sbagliato, nel momento sbagliato. Tutta la Città di Paliano si stringe intorno alla famiglia e ne condivide l’immenso dolore”.

Omicidio nel cuore della movida di Colleferro

Il delitto è avvenuto nella notte tra il 5 e il 6 settembre. Willy Monteiro è stato ucciso a calci e pugni nei giardini di largo Oberdan da un gruppo di giovani. I Carabinieri hanno fermato quattro persone. Il ragazzo di 21 anni è morto all’ospedale di Colleferro dove era stato condotto in fin di vita dopo essere stato pestato a sangue. Di origine capoverdiana, Willy abitava con la famiglia a Paliano, in provincia di Frosinone. Non sono chiare ancora le dinamiche del pestaggio come se all’alba di domenica il ragazzo sia stato coinvolto in un parapiglia tra due gruppi di giovani in piazza Italia, sempre al centro della cittadina.