Via Giulia: strisce pedonali indelebili e di materiale porcellanato

Le strisce bianche si sbiadiscono e vanno via? La soluzione? Renderle indelebili di materiale porcellanato. Succede in via Giulia dove prende forma un nuovo passaggio pedonale frutto di una produzione lanciata da un’azienda di Anagni ed esportata in tutta Europa. A sperimentare la soluzione è il I Municipio guidato da Sabrina Alfonsi. Obiettivo risolvere il problema dei passaggi pedonali che perdono il colore e hanno bisogno di una continua manutenzione. Si parte davanti alla scuola media Virgilio con questo intervento a carattere sperimentale realizzato grazie alla collaborazione con la Società Saxa Gres, che ha fornito il materiale a titolo gratuito come sponsorizzazione.

La novità più interessante è nel materiale impiegato per la realizzazione dell’attraversamento, il Grestone, una nuova pietra ceramica che include fino al 30% di materiali provenienti da rifiuti e che potrebbe essere la soluzione del problema che a Roma si vede in ogni quartiere, cioè le strisce bianche che si scolorano e mettono in pericolo la vita dei pedoni.

“Il Municipio qualche anno fa aveva già realizzato un attraversamento pedonale con sampietrini di marmo bianco nel rione Monti” spiega a Repubblica l’assessore ai Lavori pubblici Jacopo Emiliani Pescetelli “ma l’esperimento era rimasto un unicum per via dei costi troppo elevati“. “Queste strisce ci consentono di testare sul campo un prodotto innovativo e green che può fornire una risposta alle esigenze della manutenzione in termini di resistenza e durata. Ed evitare tanti pericoli”.