X Factor, Dylan presenta il nuovo singolo ‘Non mi basta’: ”I talent possono distruggerti”

Una storia delicata e difficile alle spalle e il riscatto con la musica. Dylan Luppi è un giovane artista di Ferrara, che ha stupito i quattro giudici di X Factor, per la sua sensibilità e le sue grandi capacità artistiche. In questa intervista ci presenta il suo nuovo singolo ‘Non mi basta’, scritto da lui, che racconta una storia d’amore giunta al capolinea.

A chi è dedicato il tuo nuovo singolo ‘Non mi basta’?

Il pezzo è dedicato ad una ragazza che ho conosciuto qualche anno fa. Eravamo felici ed eravamo in una relazione anche se mai ufficializzata. Stavamo assieme ma non stavamo assieme, quindi in un certo senso non è stata una vera e propria rottura. Questo mi ha mandato un po’ in crisi ed ho voluto sfogarmi con carta e penna.

Hai partecipato alla quattordicesima edizione di X Factor Italia, ci racconti com’è andata?

È stato fantastico, come prima cosa ho fatto un sacco di amicizie nuove e con molti mi sto sentendo e scrivendo ancora adesso. Ricordo la grinta e la passioni di tutti quei ragazzi. Condividiamo lo stesso sogno e le stesse emozioni. È stato un onore stare davanti ai giudici quasi non mi ricordo nulla per l’adrenalina che provavo un quel momento. Quando ho sentito “4 si, mi stavano per cedere le gambe e non credevo fosse vero. In quel momento non ho creduto impossibile poter arrivare ai live, mi sentivo invincibile. Ma non rimpiango nulla, doveva andare così e ne sono felice e fiero.

Cosa pensi dei talent?

Penso che siano “la via facile per il successo”. Hanno un potere incredibile ma è un pò una lama a doppio taglio. Possono farti capire se sei adatto a questo mestiere di “artista”, portarti dalle stalle alle stelle, farti conoscere come persona e musicista, ma possono anche distruggerti. Bisogna stare attenti, dare il massimo e restare nell’ordine di idee che potrebbe andare benissimo ma anche malissimo.

Che rapporto hai con i social?

Non li utilizzo tanto come dovrei. Il mio obiettivo è bene o male diventare un personaggio pubblico quindi anche di alimentare e stare accanto alle persone che mi seguono. Mi sto impegnando ma ho sempre fatto fatica in quel lato. Comunque li considero essenziali al giorno d’oggi per ogni tipo d’artista.

Quali sono i prossimi passi?

Migliorare tecnicamente e migliorare la presenza su un palco. Scrivere, scrivere e scrivere. Il mio progetto è cercare di diventare un artista affermato. Voglio far sentire la mia musica. Voglio portare la mia musica in tutta italia. Voglio far sentire la mia voce. E, cosa che ripeto sempre, voglio vivere di musica. Questo è il mio progetto.