Doveva essere la gara della svolta per la Roma ma il Benevento ha spento gli entusiasmi

L’occasione era irripetibile: portarsi a -3 dal Milan ad una settimana dallo scontro diretto con i rossoneri. Ma gli entusiasmi della Roma si sono spenti al Vigorito di Benevento. La squadra di Paulo Fonseca non va oltre uno 0-0 amaro e brutto contro il Benevento, rimasto tra l’altro in 10 per espulsione di Glik al 57′.

La Roma ha sofferto tanto, troppo a Benevento. Nel secondo tempo il doppio giallo a Glik è stata l’occasione per sbloccare gli equilibri, ma la Roma non è riuscita a sfruttarla. Neanche i cambi, con il mister che ha mandato dentro Dzeko, Pedro ed infine El Shaarawy, sono riusciti a dare ai giallorossi la scossa. Nel finale il doppio brivido, sia per il salvataggio sulla linea di Caldirola su colpo di testa di Pellegrini, sia il rigore, prima dato e poi tolto per fuorigioco di Pellegrini, che lascia tutto invariato sullo 0-0 finale.

Il pareggio serve poco ad entrambe. È utile soprattutto a Pippo Inzaghi, espulso nel finale, che si porta a +10 sulla zona retrocessione. Occasione sprecata per la Roma.