Ex Forte Portuense: ADM acquisisce e riqualifica

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ha sottoscritto con Roma Capitale e l’Agenzia del Demanio il protocollo per l’acquisizione, ristrutturazione e valorizzazione dell’ex Forte Portuense, una delle 15 fortificazioni edificate a fine ‘800 per la difesa della Capitale. L’intesa prevede che ADM provveda, con fondi propri, alla ristrutturazione in toto, con uso della struttura per proprie attività museali e laboratori chimici. Gli ambienti riqualificati dell’ex forte ospiteranno, inoltre, laboratori multimediali per i giovani, dove si potranno sperimentare le tecniche per il riconoscimento dei prodotti contraffatti. I laboratori saranno gestiti direttamente da personale ADM.

Ci saranno sale espositive, in cui saranno previste anche mostre temporanee e conferenze su tematiche sociali per la salute e la sicurezza. Tutte le aree esterne saranno bonificate e sistemate a parco. E il parco dell’ex forte sarà frequentabile gratuitamente negli stessi orari dei parchi pubblici capitolini. La vasta piazza d’armi sarà a disposizione per eventi organizzati da Roma Capitale.

“La realizzazione del progetto di riqualificazione dell’ex Forte Portuense consentirà di ridare a vita a uno spazio importante per Roma e i suoi cittadini”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Voglio ringraziare l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, per aver manifestato la volontà di acquisire questo immobile, e l’Agenzia del demanio per avere formalizzato il protocollo d’intesa che renderà tutto questo possibile”.

“È volontà di ADM riconsegnare al patrimonio dello Stato un immobile perché sia usato dalla cittadinanza. Un luogo caratteristico, tipico di un’epoca storica e importante per la città di Roma”, afferma Marcello Minenna, direttore generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.