Studiare da pasticcere per trovare subito lavoro

Quella del pasticcere è una delle professioni più ricercate in Italia, paese noto per essere la patria dell’ospitalità e della ristorazione di qualità.

Quale percorso di studi è meglio intraprendere per avere maggiori possibilità di trovare lavoro? Per chi ancora non lo sapesse, una delle professioni più ricercate è quella del pasticcere. Si tratta di un mestiere che può contare su una percentuale di occupabilità davvero elevata. Infatti, ben il 71% degli studenti che frequentano il corso di Pasticceria italiana presso l’Università dei Sapori di Perugia (nuovo polo formativo dell’ospitalità e della ristorazione) riesce a trovare lavoro nel giro di appena un anno dal diploma.

Le opportunità di impiego sono maggiori nelle grandi città come Roma, dove certo non mancano e anzi abbondano i panifici, le pasticcerie e i ristoranti. A questo proposito, si possono visionare le ultime offerte di cercasi pasticcere a Roma sul portale camerieri.it, gestito dall’agenzia per il lavoro Jobtech. Il sito è un eccellente punto di incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro nel settore, dal momento che mette rapidamente in contatto nuovi talenti e datori di lavoro che necessitano di personale da assumere.

Quella del pasticcere è una professione che richiede grande impegno, studio, pazienza e precisione. Ma il mestiere offre anche ottime opportunità di carriera. Il più delle volte, gli inizi prevedono un periodo di stage o apprendistato più o meno retribuito. Acquisite le tecniche e le conoscenze di base, si può cominciare a lavorare come aiuto pasticciere portando a casa i primi stipendi.

Quando si può contare su qualche anno di esperienza nel settore è possibile pensare di rilevare un’attività o aprire una pasticceria di proprietà.

Chi conosce le lingue e ama viaggiare può considerare invece l’opportunità di lavorare come pasticcere nelle cucine delle navi da crociera. Le compagnie di navigazione turistica sono spesso alla ricerca di personale, che pagano con stipendi generalmente più alti della media.

Si ricorda che frequentare corsi di specializzazione può essere l’occasione per diventare più appetibili sul mercato. Per esempio, la già citata l’Università dei Sapori di Perugia ha attivato un corso per pasticceri che consente di ottenere la qualifica di “ambasciatore dell’eccellenza della pasticceria italiana nel mondo”. Si tratta di un’ottima chance per migliorare il proprio curriculum, aumentare la propria visibilità e aprirsi a nuove opportunità di carriera. L’importante è aggiornarsi e non perdere di vista quello che si è prefissato come obiettivo finale.