27 Maggio 2024
Pubblicità e Marketing

L’importanza della SEO Audit per migliorare il posizionamento organico sui motori di ricerca

Con la SEO Audit è possibile conoscere cosa sta limitando la visibilità del sito web sui motori di ricerca e verificare lo stato di ottimizzazione, per capire quali sono gli interventi necessari per migliorarne il posizionamento.

È un’attività fondamentale, che si pone alla base di qualunque strategia SEO efficace. L’obiettivo primario di un qualunque sito web è quello di comparire nelle prime posizioni dei risultati di ricerca, in seguito alla digitazione di una specifica query utilizzata dall’utente target per risolvere un problema o soddisfare un bisogno.

Se il sito non è ben posizionato per le keywords pertinenti e più rilevanti del settore, difficilmente si riuscirà a intercettare l’intento di ricerca degli utenti e, di conseguenza, portare traffico organico qualificato.

Tramite la SEO Audit si interviene su ciò che non sta funzionando e si pongono le basi per ottenere un sito web performante, che soddisfi i principali fattori di ranking di Google e degli altri motori di ricerca.

Leggi anche Il requisito del controllo antiplagio per le agenzie SEO

Cos’è la SEO Audit?

La SEO Audit è un’analisi completa del sito web, che permette di capire quali sono i punti di forza e le debolezze della strategia di ottimizzazione attuata fino a questo momento.

In altre parole, è una sorta di check-up che serve a valutare il posizionamento del sito web nei risultati delle SERP di Google, Bing e degli altri motori di ricerca.

Un documento tecnico in cui vengono riportati i problemi da risolvere e le opportunità da cogliere per migliorare il posizionamento e, di conseguenza, aumentare il traffico organico al sito web.

Tramite l’audit SEO, si ha un report completo di tutto ciò che sta frenando la visibilità organica e l’elenco degli interventi tecnici e strategici, on page e off page, da mettere in atto per massimizzare i risultati.

Durante la SEO Audit, vengono analizzati numerosi aspetti, tra cui la struttura, i contenuti, le parole chiave, i link e molti altri fattori che possono influire sul tuo posizionamento nei risultati di ricerca.

Non è un lavoro semplice, ma è fondamentale per posizionarsi correttamente e acquisire la visibilità necessaria a portare il proprio business al successo.

Abbiamo affrontato l’argomento con Gabriele Rispoli, Specialista SEO, il quale consiglia di effettuare periodicamente un Audit SEO del proprio sito web, in modo da conoscere e risolvere in tempi brevi eventuali criticità che condizionano la visibilità del proprio sito web nei motori di ricerca. Per questo, come suggerisce lo stesso Gabriele, è opportuno rivolgersi a un esperto di settore che sa come eseguire l’analisi completa del sito e sa pianificare tutte le attività di ottimizzazione necessarie.

Come si effettua una SEO Audit?

L’analisi SEO del sito viene eseguita partendo da alcune aree strategiche e dai fattori più importanti che influenzano il posizionamento. Di seguito le principali:

  • Analisi strategica: viene studiato il mercato, i competitor, il target e gli intenti di ricerca, le keyword per il quale il sito è posizionato o lo si vorrebbe posizionare.
  • SEO Tecnica: si effettua la verifica degli aspetti tecnici on-site (architettura sito, protocollo https, ottimizzazione sitemap, pagine indicizzate, web performance, dati strutturati, implementazione corretta dell’html e dei markup nelle pagine etc.)
  • Ottimizzazione dei contenuti: viene eseguita l’analisi della qualità dei contenuti e la loro pertinenza in relazione al search intent e alle keywords.
  • User Experience: viene studiata la struttura e l’organizzazione dei contenuti, che dovranno permettere una facile consultazione delle informazioni da parte degli utenti. Inoltre, si valutano la velocità di caricamento delle pagine, le performance da mobile, le funzionalità responsive del layout e tanti altri aspetti che garantiscono un’ottima UX.
  • Ottimizzazione SEO off-site: si esegue l’analisi del profilo backlink per misurare la popolarità del sito e valutare la qualità dei link esterni ottenuti e delle anchor text utilizzate.

Inoltre, in particolare se il progetto web è online da molto tempo, viene anche controllato che non ci siano in atto penalizzazioni da parte di Google.

Al termine dell’analisi, si redige il report finale, un documento che racchiude la relazione dettagliata eseguita dall’esperto SEO, con l’elenco di tutte le criticità, le considerazioni e gli interventi da effettuare per l’ottimizzazione.

Leggi anche Web Marketing cos’è e cosa fa?

Quando chiedere una consulenza per fare una SEO Audit?

La SEO Audit è particolarmente indicata per i siti in fase di sviluppo e per quelli che desiderano migliorare il loro posizionamento organico.

Inoltre, l’audit tecnico preventivo riduce la necessità di interventi futuri e facilita un buon posizionamento organico fin da subito.

L’analisi SEO è raccomandata in diversi casi, come: nuovi progetti online, restyling del sito, difficoltà nel raggiungere i risultati desiderati, aggiornamenti degli algoritmi dei motori di ricerca, rilascio di novità tecnologiche e improvvisi cali di traffico.