20 Aprile 2024
Sport

Varati dall’Amministrazione capitolina due importanti provvedimenti a sostegno del mondo dello sport

Il primo interviene attraverso l’emissione di voucher sportivi a sostegno delle ragazze e dei ragazzi fra i 5 e i 16 anni di famiglie a basso reddito, a partire da un ISEE inferiore a 8mila euro annui fino ad esaurimento fondi. E anche per agevolare l’accesso allo sport delle persone con disabilità senza limiti di età e di reddito. Lo stanziamento complessivo approvato dall’Assemblea Capitolina è di 2,1 milioni di euro, 50% per le persone con disabilità e il resto per i ragazzi e le ragazze. Ciascun voucher ha un valore massimo di 500 euro e potrà essere utilizzato per la stagione sportiva in corso e comunque entro il 30 settembre 2024.

Gli operatori sportivi potranno manifestare il proprio interesse ad accreditare la propria struttura attraverso la compilazione, fino al 29 ottobre 2023, di un modello di domanda da inserire su piattaforma web realizzata in house. A novembre un altro avviso consentirà alle famiglie di fare domanda. Fra i requisiti richiesti per accedere all’emissione dei voucher ci sono l’essere organismi pubblici o privati operanti in ambito sportivo o operanti nel campo della promozione di iniziative di rilevanza sociale; avere la sede operativa e, quindi, svolgere l’attività sportiva a Roma e avere capacità di contrarre con la pubblica amministrazione.

Nel secondo provvedimento vengono invece stanziati ulteriori contributi a sostegno della realizzazione di eventi e attività sportive che ammontano a 700mila euro per il 2023, così redistribuiti: 200mila auro per il sostegno alla realizzazione di eventi sportivi; 200mila euro per il sostegno alle attività sportive e 250mila euro per il sostegno a quelle specifiche rivolte alle persone con disabilità. Per la prima volta è possibile presentare progetti triennali, garantendo continuità e progettualità.

Con questo intervento apriamo una pagina molto bella della nostra attività e ci mettiamo al fianco di migliaia tra persone disabili e ragazzi e ragazze dai 5 ai 16 anni che vogliono praticare sport negli impianti di Roma Capitale. Siamo accanto alle famiglie a basso reddito, come agli operatori che organizzano eventi e attività sportive aperte a tutti. Rappresenta un pezzo fondamentale del percorso attraverso il quale stiamo rimettendo ordine sia nella gestione che nella manutenzione di impianti diffusi e di qualità, come nella disciplina per la concessione dei contributi. Perché l’accesso allo sport di base vuol dire inclusione e contrasto alle diseguaglianze, vuol dire integrazione e partecipazione e vuol dire salute e qualità della vita per tutti, a partire dai più giovani. È in questo modo che si rispettano i principi dello sport come opportunità per costruire cittadinanza” ha commentato il Sindaco Roberto Gualtieri.

Saranno oltre 5mila le ragazze e i ragazzi che potranno fare sport gratuitamente con i voucher del Campidoglio. Una rivoluzione che farà diventare la pratica sportiva davvero un diritto per tutti a prescindere dalle condizioni fisiche ed economiche. Metteremo a disposizione voucher fino a 500 euro per ragazze e ragazzi di età compresa fra i 5 e i 16 anni. Dopo l’ok dell’Assemblea capitolina alla variazione di bilancio che per il 2023 ha stanziato 2,1 milioni di euro, ci siamo messi a lavoro per stabilire in tempi record le linee guida di una misura che andrà supportare in maniera concreta le famiglie dove ci sono disabili o giovani che per motivi economici potrebbero altrimenti essere costretti a rinunciare a fare sport. Penso ai figli di coppie economicamente fragili, ai nuclei monogenitoriali e anche a quelli di coppie dove uno dei due genitori ha perso il lavoro. Troppo spesso i ragazzi pagano le conseguenze di una situazione economica che non dipende da loro. Per chi ha disabilità fisica o mentale non ci saranno neanche limiti d’età e di reddito per accedere a questa misura. Finalmente lo sport per tutti non sarà solo uno slogan ma un diritto concreto” ha spiegato l’Assessore ai Grandi Eventi, al Turismo e allo Sport, Alessandro Onorato.

L’erogazione dei voucher è un’azione concreta per promuovere e rendere sempre più inclusiva la pratica sportiva, consapevoli del suo prezioso ruolo sociale. Stiamo mettendo in campo uno strumento importante per garantire a tutti il diritto allo sport, come sancito dalla Costituzione. È rivolto in particolar modo alle fasce più fragili della nostra città. Lo facciamo grazie ad una iniziativa che ho personalmente stimolato. Un progetto reso possibile grazie al via libera in Assemblea capitolina di uno stanziamento di 2,1 milioni di euro e ad un proficuo lavoro di squadra con il sindaco Gualtieri, l’assessore Onorato e gli uffici capitolini”, ha affermato la Presidente dell’Assemblea capitolina, Svetlana Celli.

La manifestazione di interesse: operatori sportivi chiamati a rispondere entro il 29 ottobre

Il primo passo per l’attivazione dei voucher è la selezione delle strutture sportive aderenti all’iniziativa. È online sulla pagina del Dipartimento Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda la manifestazione di interesse con la quale gli operatori sportivi sono invitati a manifestare l’interesse a mettere a disposizione le proprie strutture sportive per entrare a far parte del circuito comunale accessibile attraverso i voucher.

L’avviso pubblico è rivolto gli organismi pubblici o privati operanti in ambito sportivo o operanti nel campo della promozione di iniziative di rilevanza sociale, come Associazioni di promozione sociale e Enti del Terzo Settore che abbiano nel proprio Statuto un riferimento allo sviluppo e alla promozione della pratica sportiva.

Domanda online tramite piattaforma dedicata

Roma Capitale, al fine di favorire e semplificare la partecipazione degli interessati, ha predisposto una specifica piattaforma informatica, nell’area “Servizi Online – SUAS” – “Procedimenti” – “Manifestazione di interesse” – “Strutture sportive”, alla quale sarà possibile accedere fino al 29.10.2023 (ore 23:59), mediante una delle seguenti modalità di identificazione per l’accesso:

– le credenziali SPID
– Carta di Identità Elettronica (CIE)
– Carta Nazionale dei Servizi (CNS) e seguendo le istruzioni riportate.

Per procedere alla compilazione della domanda è necessario identificarsi utilizzando il pulsante “Accesso” posizionato in alto a destra della seguente pagina.

Ciascun operatore sportivo indicherà le discipline sportive che potranno essere scelte presso la propria struttura, unitamente al numero di posti messi a disposizione per ciascuna attività sportiva e per ciascuna categoria di fruitori nonché le modalità di iscrizione.

Con successivo Avviso sarà pubblicato l’elenco delle strutture sportive messe a disposizione, invitando le persone con disabilità e i ragazzi le ragazze di età compresa tra i 5 e i 16 anni a scegliere la struttura presso la quale iscriversi utilizzando il voucher riconosciuto da Roma Capitale.

Scadenza: ore 23:59 del 29 ottobre 2023.