26 Febbraio 2024
Industria, Artigianato, Arredamento

Interior design: i trend del 2024

Arredare casa è un’impresa in cui funzionalità e creatività si incontrano. Per fare in modo che questo matrimonio sia il più felice possibile, è opportuno porre attenzione ai trend di interior design del momento. Quali sono quelli da aspettarsi nel 2024? Scopriamo i principali nelle prossime righe.

Viva il parquet

Stiamo vivendo un periodo oggettivamente complesso dal punto di vista economico, con impatti concreti su diversi settori, tra cui l’immobiliare. Chi ha una casa, deve fare di tutto per preservarne il valore nel corso del tempo.

Come riuscirci? Tra le soluzioni più valide, rientra indubbiamente il ricorso al parquet per la pavimentazione.

Le essenze a cui fare riferimento sono numerose e una di quelle più di grido quest’anno e anche il prossimo è il rovere.

Tra i suoi vantaggi è possibile includere la resistenza eccellente – non a caso, parliamo di una tipologia di parquet scelta per ambienti a forte passaggio, come per esempio i supermercati o i centri sportivi – ma anche l’estetica, che comunica, al primo sguardo, quell’abbraccio di calore che sa di casa.

Ovviamente è opportuno, per la posa, rivolgersi a realtà specializzate. Lo staff di parquetsartoriale.com si distingue a livello nazionale per l’alta qualità del lavoro e delle materie prime, nonché per il fatto di agevolare il cliente nella scelta inviando, direttamente a casa, campioni di parquet con il trattamento richiesto dall’utente, in modo da consentirgli di farsi un’idea sulle caratteristiche del pavimento.

Il fascino dei separè

Basta guardare le proposte messe in campo dai grandi brand del design negli ultimi mesi per accorgersi che, quando si parla di accessori che domineranno le scelte di design nel 2024, non si potranno non chiamare in causa i separè.

Omaggio ai paraventi che tanto andavano di moda all’inizio del XX secolo e che venivano utilizzati soprattutto in ambienti come la camera da letto, oggi come oggi sono proposti soprattutto in materiali come il vetro e non hanno più la funzione di protezione di una determinata area della stanza da occhi indiscreti.

Sia in soggiorno, sia in ambienti come l’ingresso, infatti, vengono posizionati prima di tutto con finalità decorative.

Piastrelle ovunque

Torniamo con il focus sulle pavimentazioni, facendo presente che, l’anno prossimo, saranno super trendy i rivestimenti in piastrelle. Li vedremo in diversi ambienti della casa. Sarà possibile notare un particolare focus su quelle artigianali, contraddistinte da decorazioni uniche e affascinanti.

Carta da parati floreale

La carta da parati è, da diversi anni ormai, un punto di riferimento prezioso per chi vuole arredare gli interni della propria casa coniugando originalità, praticità e sì, anche attenzione all’ambiente. In commercio, infatti, è possibile trovare diversi modelli di carte da parati realizzate con materiali sostenibili e biodegradabili.

Per quanto riguarda le peculiarità estetiche, nei prossimi mesi domineranno senza dubbio i motivi floreali.

La ragione della loro popolarità è da ricercare innanzitutto nella versatilità. Una carta da parati a fiori rallegra la casa al primo sguardo e può essere chiamata in causa in diversi ambienti, dalla cucina alla camera da letto.

Se proprio si vuole osare e puntare sul classico effetto “Wow!”, la si può usare per rivestire il soffitto.

A tutto vintage

Complici la voglia di risparmiare e di ridurre il proprio impatto sull’ambiente, negli ultimi anni stanno tornando al centro dell’attenzione come mai prima gli elementi d’arredo vintage.

Il prossimo anno, li vedremo sempre più protagonisti della casa. Un dato degno di nota? La popolarità degli elementi d’arredo anni ‘50. Tra i vantaggi che li contraddistinguono è possibile menzionare, lato stilistico, la versatilità. Possono infatti essere presi in considerazione sia quando si punta ad arredare una stanza con un mood classico sia quando, invece, si ha voglia di dare un tocco di brio e di originalità.