29 Maggio 2024
Viaggi e Turismo

Come raggiungere il porto di Civitavecchia partendo da Roma e viceversa

La località di maggior rilevanza in Italia per partire per una crociera è Civitavecchia, nel Lazio, il cui porto dista all’incirca 80 chilometri dalla capitale Roma. Siccome la maggior parte delle principali compagnie che organizzano crociere di spicco hanno stabilito come meta di partenza proprio Civitavecchia, tantissimi turisti spesso passano dalla Città Eterna per poi raggiungere il porto e proseguire la vacanza. Tuttavia, è piuttosto frequente notare quanta difficoltà si faccia a informarsi sulle opportunità disponibili per un pratico trasporto che va da Roma fino al porto di Civitavecchia: ecco come raggiungere quest’ultimo dalla capitale e viceversa.

Treni

Una volta giunti a Roma, in particolare alla stazione di Roma Termini o all’aeroporto di Roma Fiumicino, è bene sapere che ci sono molteplici soluzioni per raggiungere il porto di Civitavecchia. Lo stesso dicasi se si arriva a Civitavecchia e si vuole raggiungere la capitale. In primis si citano i treni, poiché si tratta nella fattispecie di trasporti alquanto comodi dove poter posizionare i propri bagagli nell’apposito spazio, ma risulta essere anche molto economici e rapidi.

Va semplicemente specificato che, qualora si abbia la volontà di visitare la capitale prima di ripartire, i treni per Civitavecchia partono da diversi punti della città, specialmente se ci si muove tramite i collegamenti coperti dalla linea FL5. Infatti, quest’ultima consente di sostare nelle zone di San Pietro e Trastevere, mentre la linea FL1 permette di girare tra le aree periferiche della Città Eterna per poi prendere un treno per Civitavecchia da Roma Ostiense o da Roma Tiburtina.

Solitamente i turisti provenienti dall’estero atterrano all’aeroporto di Fiumicino e si recano proprio nelle aree sopracitate. Infine, si segnala che il Civitavecchia Express è un treno speciale in circolazione e gestito da Trenitalia, tramite la quale – per chi ha più fretta – si può addirittura acquistare un posto in un treno Intercity che arriva al porto di Civitavecchia in poco tempo. Insomma, in un senso o nell’altro è possibile facile spostarsi con i treni.

Autobus

Alternativa valida ai treni per potersi spostare da Roma al porto di Civitavecchia e viceversa è rappresentata dagli autobus, poiché figurano all’incirca una decina di linee diverse che assicurano il trasporto in un verso e nell’altro. Cotral è l’esempio più eclatante da questo punto di vista, ma in fin dei conti ci sono tantissimi autobus da poter prendere proprio fuori il porto o fuori gli aeroporti e nei pressi delle stazioni ferroviarie. La durata del percorso in autobus è pari a circa 110 minuti (1 ora e 40), il biglietto è sostanzialmente economico e si può tranquillamente riporre il proprio bagaglio nell’apposito spazio. Certamente, questa soluzione potrebbe risultare più scomoda per il fattore traffico.

Trasporti privati

In qualunque caso, per spostarsi nel Lazio solitamente i turisti stranieri preferiscono prenotare in anticipo un comodo transfer civitavecchia rome, sia per dirigersi dal porto alla capitale che viceversa. Questa opzione è la più comoda in assoluto rispetto alla concorrenza poiché consente di risparmiare sul prezzo complessivo pur avendo a disposizione un livello di comfort senza pari (si può scegliere da sé il veicolo). Non ci si dovrà preoccupare infatti del traffico, problema che gli autisti professionisti sanno perfettamente aggirare, e soprattutto si può conoscere prima la cifra da spendere. Tramite un transfer privato si ha l’occasione di raggiungere Roma o il porto di Civitavecchia in un’ora circa.

Noleggio auto

Un’ultima soluzione presente per raggiungere il porto di Civitavecchia da Roma o viceversa è quella che consiste nel noleggiare un’auto. Tuttavia, si specifica che la suddetta opzione potrebbe creare non poche difficoltà in termini di parcheggio, di costi e addirittura di tempi: il traffico a Roma è una realtà fin troppo concreta. Una maggiore autonomia non sempre è un vantaggio!