29 Maggio 2024
Medicina, Salute, Benessere

La logopedia per bambini a Roma si occupa sia dell’educazione sia della rieducazione

La logopedia per bambini a Roma è una branca della medicina a cui si rivolgono sempre più famiglie romane per la prevenzione e il trattamento riabilitativo delle patologie della comunicazione. Il servizio di logopedia per bambini a Roma come nel resto dell’Italia è curato da professionisti sanitari professionali e costantemente aggiornati sugli sviluppi di questa delicata branca della medicina. In effetti la figura del logopedista per bambini è cruciale nella fase di sviluppo dei più piccoli in quanto questo professionista sanitario interviene sull’educazione o sulla rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola e del linguaggio orale e scritto, degli handicap comunicativi e della deglutizione. Nella fase evolutiva il logopedista partecipa sia alla fase diagnostica che alla presa in carico per la cura della patologia specifica.

Le famiglie romane arrivano a conoscere la logopedia per bambini a Roma con diversi approcci. In molti casi sono i pediatri o i medici di famiglia a notare delle possibili anomalie e ad invitare la famiglia ad un consulto dal logopedista per bambini. Altre volte sono gli insegnanti ad osservare qualcosa che potrebbe non andare bene nel linguaggio e a suggerire di effettuare un consulto logopedico in cui possono essere coinvolti a più livelli psicologi, foniatri, otorino laringoiatri, neuropsichiatri infantili.

Il logopedista è un professionista sanitario qualificato che fornisce il suo apporto nel valutare il profilo comunicativo e linguistico partecipando all’intero inquadramento del caso mediante l’anamnesi, l’osservazione clinica diretta e la somministrazione di test. In fase di presa carico il logopedista interviene abilitando, potenziando, riabilitando gli aspetti deficitari in pazienti nelle aree del distretto oro facciale, della comunicazione, del linguaggio e degli apprendimenti. La tempestività è fondamentale. Prima si individua una problematica, prima si riesce ad educare o ridurre e quindi a ridurne in modo significativo l’impatto sulla qualità della vita del bambino.

Sul fronte del linguaggio non c’è sempre la giusta sensibilità. Trattandosi di bambini, ognuno con tempi di sviluppo differente, non sempre si riesce a distinguere un ritardo nel linguaggio da un disturbo nel linguaggio. Ci sono molti bambini che giungono tardi a terapia e quindi il disturbo della comunicazione si è già portato dietro altre problematiche o quando il problema di base si radica e diventa molto più lungo da riabilitare.

Non bisogna mai lasciarsi prendere da ansie e da timori di ogni genere. I genitori devono avere il giusto riguardo del bambino in particolare nei primi mesi di vita e affidarsi molto ai pediatri i quali hanno le competenze per monitorare il bambino e nel caso indirizzarlo verso un consulto specialistico. Un ruolo importante lo riveste anche l’inserimento scolastico in quanto l’insegnante monitora per diverse ore il bambino, lo accompagna nella fase di sviluppo anche del linguaggio e può essere più attento ad eventuali campanelli d’allarme. Le terapie di logopedia per bambini intervengono sulle competenze specifiche e sono personalizzate per ogni bambino. Il percorso educativo o rieducativo avviene, vista l’età, prevalentemente mediante materiale didattico specifico, il gioco e la globalità del paziente usando tutti i canali: visivi, uditivi, emotivi, motori, relazionali. La famiglia partecipa in modo attivo durante le terapie.