Roma-Porto 2-1. Doppio Zaniolo ma Adrian Lopez tiene in corsa i portoghesi

Il pubblico esce dall’Olimpico con l’amaro in bocca. La doccia gelata è il gol di Adrian Lopez in modo rocambolesco. La Roma sembrava lanciata verso la qualificazione. Invece è stato un 2-1 che mantiene in corsa il Porto per l’accesso ai quarti di finale di Champions. Straordinario Nicolò Zaniolo capace nel secondo tempo di realizzare una doppietta che lo consacra anche a livello europeo. Ritorno per il 6 marzo a Oporto.

La Roma è un po’ sulle gambe. Cristante ha subito una buona occasione, anche se ad andare vicino al gol è il Porto con Pereira, il cui colpo di testa al 12’ della ripresa va fuori di un soffio. I padroni di casa provano a riorganizzarsi. Al 21’ della è Pellegrini ad andare vicino al gol, ma il suo tiro di prima intenzione da dentro l’area è ben neutralizzato da Casillas.

Dzeko al 25’ in area lavora un ottimo pallone per Zaniolo, il cui diagonale di destro non lascia scampo al portiere spagnolo. Cinque minuti dopo la Roma fa il bis. Il Faraone lavora un bel pallone sulla trequarti, Dzeko si vede respingere dal palo il tiro di destro ma sulla respinta Zaniolo controlla ed insacca.

De Rossi che corre ad abbracciare Di Francesco. La gioia immensa dura poco, però, perché al 34’ Adrian Lopez trova il piattone giusto e riapre le danze per il Porto, siglando il 2-1. Tre minuti dopo è Herrera da fuori area a sfiorare con un tiro a giro il clamoroso pari. Prima della fine c’è ancora spazio per una parata decisiva di Casillas su Kolarov, poi niente più. La Roma gioisce ma non fino in fondo, il Porto festeggia il gol che lo tiene appeso alla qualificazione.