Caldo sopra i 30 gradi: ordinanza vieta la circolazione dei veicoli a trazione animale

Una nuova ordinanza sindacale vieta la circolazione dei veicoli a trazione animale, le cosiddette “botticelle”, nelle giornate caratterizzate dalla presenza di ondate di calore di particolare intensità con un livello di rischio 3 del Bollettino del “Sistema Nazionale di Sorveglianza, previsione e allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione”. L’ordinanza è valida fino al 30 settembre. In queste giornate la circolazione sarà consentita solo a partire dalle ore 18, a condizione che la temperatura ambientale sia comunque inferiore a 30 gradi.

Alla base del provvedimento firmato dal sindaco Virginia Raggi c’è l’esigenza – riferisce un comunicato del Campidoglio – di prevedere una maggiore tutela per i cavalli impiegati in attività di trazione di vetture pubbliche o private, e di quelli impiegati in attività ludiche e sportive, per prevenire potenziali danni alla salute degli animali. Il cavallo, infatti, per le sue caratteristiche fisiche e fisiologiche, è particolarmente sensibile alle temperature elevate, in particolare in presenza di elevata umidità e scarsa ventilazione.

“Di fronte alle ondate di calore, sempre più frequenti e intense nelle nostre città, è necessario mettere in atto- dichiara Virginia Raggi – ogni azione per la salvaguardia dei cavalli impiegati nel traino delle cosiddette botticelle. I Bollettini sulle ondate di calore emessi dalla Protezione civile ci consentono di avere un riferimento certo sulle condizioni climatiche in città e sulle misure da attuare per la tutela della salute e del benessere degli animali. Tutto questo in attesa della prossima approvazione da parte dell’Aula del Regolamento con il quale sarà definitivamente chiusa questa pagina di sofferenza per i cavalli”.