Fausto e gli sciacalli al Teatro Portaportese

Dopo i successi di “Grisù, Giuseppe e Maria” e “Ben Hur”, Gianni Clementi scrive un’esilarante commedia densa di battute e colpi di scena. Fausto, 50enne, ex leader e cantante de “Gli Sciacalli”, un complesso musicale che ha conosciuto negli anni ’80 un momento di popolarità, oggi fa il venditore ambulante nei mercati rionali e nelle sagre di paese. Vive con la sua famiglia nella periferia romana, con una coppia di strampalati amici vicini di casa. Inaspettatamente irrompe un passato di gloria e celebrità, che darà una svolta alle loro vite. Risate assicurate con divertentissime gags.

Note dell’autore – Fausto e gli sciacalli ha l’ambizione d’essere una metafora del nostro Paese. Un Paese che ha vissuto momenti di grande slancio economico ed intellettuale e adesso è allo sbando, in cerca di sogni e di speranze. E quando qualcuno ti propone di sognare è facile perdere lucidità e ricacciare indietro prudenza ed istinti critici. Una storia di oggi, esilarante ed amara, avvincente e poetica, accompagnata dalle note di una bellissima canzone,
‘Annalisa’, scritta proprio per questo spettacolo da (i Pooh) Stefano D’Orazio e Roby Facchinetti.

Dal 29 novembre al 1 dicembre al Teatro Portaportese, via Portuense 102, Roma. Venerdì e Sabato ore 21, domenica ore 18. Info e prenotazioni 3357789502 – dateciunnome.it.