Aereo della scuola di volo UrbeAero si inabissa nel Tevere in via Vitorchiaro: c’è un disperso

Un aereo biposto Diamond Da 20 si è inabissato nel Tevere a Roma. L’Enav ha segnalato la scomparsa del piccolo velivolo della scuola di volo UrbeAero decollato dall’aeroporto dell’Urbe. Polizia e Carabinieri con gli elicotteri hanno rintracciato i rottami del veicolo usato di solito dalle scuole di volo e per diporto. L’istruttore ha tentato disperatamente di ammarare sulle acque del Tevere forse per una piantata del motore. L’uomo è stato soccorso nel fiume e trasportato da un elicottero del 118, dell’allievo ancora non c’è traccia. Le ricerche vanno avanti nei pressi di via Vitorchiano. In azione due squadre dei vigili del fuoco.

Sul piccolo monomotore da 115 cavalli con elica bipala ed ala bassa (immatricolato nell’ottobre 2019 con la sigla I-DADL) c’erano un pilota istruttore e un allievo. L’istruttore che si è salvato ha raccontato che l’aereo è precipitato a pochi metri dall’aeroporto. Ha percorso diversi metri nell’acqua fangosa prima di essere soccorso. “Ho chiamato il mio compagno – ha detto ai soccorritori – ma non ho più sentito la sua voce”. L’istruttore ha raccontato anche di aver avuto problemi al motore e per questo ha provato una manovra estrema di ammaraggio. “Mi sono riuscito a sganciare la cintura di sicurezza e sono uscito dall’abitacolo”. L’allievo potrebbe essere rimasto inizialmente incastrato nel velivolo.

L’aereo caduto nel Tevere ha pochissime ore di volo ed è equipaggiato con avionica all’avanguardia (G500 in questo caso) anche per poter svolgere il ruolo di aereo scuola. Progettato in Canada nel 1994, il DA20-C1 è usato anche da forze armate come quelle della Colombia.