Ascorbato di Potassio per il benessere dell’organismo: alcuni consigli utili

Il benessere è fondamentale. Un concetto molto importante per i romani sin dall’antichità. Alzarsi dal letto ed iniziare una giornata carichi, forti è fondamentale. Davanti ci sono tante fatiche da affrontare. Per sostenere questi sforzi bisogna avere a disposizione tutta l’energia possibile. Bisogna quindi fare leva su una corretta alimentazione fatta di nutrienti adeguati. Molto importante è la voce Ascorbato di Potassio. Si tratta un sale ottenuto dall’unione del bicarbonato di potassio con la vitamina C. Esso ha i benefici di entrambe le sostanze di cui è composto e può essere impiegato giornalmente per contrastare la loro carenza. Quando si ha carenza di vitamina C si va incontro ad una patologia chiamata scorbuto. I primi segni sono delle macchie marroni sulla pelle ed il sanguinamento spontaneo delle membrane mucose. Se manca il potassio si hanno crampi muscolari e debolezza. Ma anche sintomi più gravi come ritmo cardiaco irregolare fino alla paralisi respiratoria o cellulare. Questo può comportare gravi patologie e anche al cancro, di cui lo stesso Ascorbato di Potassio è nemico. Nel combattere lo stress ossidativo dell’organismo ed aumentarne il suo sistema immunitario, l’azione a scopo preventivo dell’ASCOR-Kplus/ASCOR-K è fondamentale.

Ecco quindi alcuni consigli utili. Gli adulti possono assumere 1 dose di ASCOR-Kplus/ASCOR-K. Da prendere la mattina a digiuno, 15 minuti prima della prima colazione, a tempo indeterminato. Se il medico o il naturopata consigliano più di 1 dose al giorno di ASCOR-Kplus/ASCOR-K, le altre dosi vanno assunte all’incirca 30 minuti prima dei pasti principali sempre a stomaco vuoto. Questo perché l’Ascorbato di Potassio si assorbe in modo rapido e molto bene. Non va assunto in contemporanea o a ridosso di alimenti e/o altri farmaci/integratori. Si consiglia di prediligere sempre l’assunzione sublinguale al posto di quella tradizionale.

L’ASCOR-Kplus/ASCOR-K in genere, anche per le sue caratteristiche organolettiche, può essere assunto in ogni fascia d’età, iniziando dai 4 anni di età. L’integratore può essere assunto anche da soggetti diabetici. Sempre in via del tutto generale nei bambini si possono differenziare le dosi per la prevenzione in funzione dell’età. Da 4 a 5 anni: una dose una volta la settimana (scuola materna); da 6 a 10 anni: una dose due volte la settimana (scuola primaria); da 11 a 13 anni: una dose tre volte la settimana (scuola secondaria inferiore); da 14 a 18 anni: una dose quattro volte la settimana (scuole secondaria superiore).

In concomitanza di alcuni fattori di rischio l’assunzione di ASCOR-Kplus/ASCOR-K può variare. Alcuni fattori di rischio principali per cui l’assunzione di ASCOR-Kplus/ASCOR-K è indicata sono: inquinamento ambientale; fumo attivo e passivo; regimi alimentari scarsamente bilanciati; campi elettromagnetici; stress psico-fisici, stress emotivi e stati depressivi più o meno forti. Per una corretta assunzione a scopo preventivo è possibile chiedere il parere di Naturopati specializzati. Di fondamentale importanza è l’assunzione dell’ASCOR-Kplus per via sublinguale. I recettori posti sotto la nostra lingua amplificano e trasmettano più velocemente le proprietà del prodotto.