Nuova Terapia Intensiva destinata all’area critica Covid a Tivoli

Ora “possiamo offrire e contare su spazi, servizi e risorse nuove. Ringrazio l’Azienda e il personale che continua a dare prova non solo di grande responsabilità ma di infinita passione”. Così Valeria Lucentini, direttore di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli, afferente all’Asl Roma 5, nel giorno dell’inaugurazione della nuova Terapia Intensiva destinata all’area critica Covid.

I 12 posti letto sono dotati di tecnologie in grado di gestire i pazienti: monitor, centrali di monitoraggio, portatile raggi x, ecotomografo, sistemi per ossigenoterapia ad alti flussi, ventilatori polmonari, sistemi di videolaringoscopia per intubazioni difficili. A completamento, stanze per il personale infermieristico e medico e telecamere per il controllo a distanza dei pazienti.

Il reparto è stato allestito al piano -1 dell’edificio, in tempi da record e lavorando senza sosta. Il direttore generale dell’Asl Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, ha dichiarato: “riusciamo a vedere la fine di un percorso impegnativo e non senza ostacoli. Lodevole l’impegno di tutti i professionisti che si sono spesi senza riserva per raggiungere questo risultato organizzativo e assistenziale. I ringraziamenti dell’Azienda vanno a tutti, senza distinzioni, e agli operatori che, nonostante la grande stanchezza, non lesinano mai un sorriso, percepibile sempre dai loro sguardi”.