La Roma di Mourinho ha pescato Zorya Luhansk, Cska Sofia e Bodoe Glimt

Il sorteggio di Conference League per la Roma non è andato affatto male. La squadra di Mourinho ha pescato Zorya Luhansk, Cska Sofia e Bodoe Glimt. La formazione ucraina ha eliminato nel preliminare il Rapid Vienna, ha vinto un titolo sovietico negli Anni 70, è settima nel campionato ucraino e gioca nella città di Zaporizzja. L’altra avversaria è il Cska Sofia che la Roma ha affrontato la scorsa stagione in Europa League. Complessivamente la Roma ha affrontato la formazione bulgara per 6 volte, vincendo in 4 occasioni, perdendo e pareggiando nelle altre. L’unica sconfitta ha poco valore, però, perché un anno fa la squadra di Fonseca era già qualificata e sicura del primo posto.

Terzo avversario sarà la formazione norvegese del Bodoe Glimt. Vincitore nel 2020 del titolo norvegese, negli Anni 70 ha affrontato l’Inter e il Napoli in Coppa delle Coppe e negli Anni 90 la Sampdoria. Era il 1994, quando batté la Samp di Sven-Göran Eriksson, a Oslo. Un anno fa ha invece affrontato il Milan in Europa League e fu eliminata. Le partite casalinghe vengono giocate all’Aspmyra Stadion, impianto da 8 mila posti in erba sintetica. La città è stata proclamata capitale europea della cultura 2024, la prima di sempre sopra il circolo polare artico.

Le otto vincitrici di questa fase si qualificano agli ottavi. Le otto seconde classificate nei gironi e le terze classificate nei gironi di Europa League giocano invece gli spareggi per la fase a eliminazione diretta, che portano agli ottavi di Europa Conference League.

Gruppo A: LASK Linz, Maccabi Tel Aviv, Alashkert, Helsinki

Gruppo B: Gent, Partizan, Flora Tallinn, Anorthosis

Gruppo D: AZ Alkmaar, Cluj, Jablonec, Randers

Gruppo E: Slavia Praga, Feyenoord, Union Berlino, Maccabi Haifa

Gruppo F: Copenaghen, PAOK Salonicco, Slovan Bratislava, Lincoln Red Imps

Gruppo G: Tottenham, Rennes, Vitesse, Mura

Gruppo H: Basilea, Qarabag, Kairat Almaty, Omonia