Sarri evita disfattismi dopo la sconfitta contro il Galatasaray in Turchia

Europa League amara per la Lazio di Sarri. Clamoroso l’errore di Strakosha. Ma Maurizio Sarri nonostante la sconfitta vede il bicchiere mezzo pieno. “Abbiamo fatto un passo in avanti, con una gara diversa rispetto a quella vista col Milan. Non abbiamo quasi mai sofferto, ripartendo molto bene”. Sull’errore del portiere che ha deciso la sfida l’allenatore sottolinea come “gli errori fanno parte dello sport, ne abbiamo pagato uno. Per me, in ogni caso, questo resta un passo in avanti”.

L’attenzione del tecnico laziale va all’impatto dei nuovi innesti. “Hanno fatto bene, Zaccagni ha fatto una grande gara, l’ingresso di Basic è stato buono. Dovremo essere bravi a estraniarci dal risultato e a dare il meglio in un girone difficilissimo”. Un’evoluzione, quella della Lazio, che passa per i nuovi innesti ma riguarda tutti, quando si parla del nuovo gioco che Sarri intende dare alla squadra. “Ho visto dei passi in avanti sul gioco, ma abbiamo un problema di tempi e distanze. Quando usciamo in pressione c’è troppa pressione fra i giocatori e si rischia di arrivare in ritardo. È una questione di metri e secondi, fattori che fanno la differenza”.