La Lazio a febbraio dovrà affrontare una delle retrocesse dalla Champions

Davvero un’occasione buttata via. La Lazio di Sarri chiude il girone E di Europa League al secondo posto, dietro al Galatasaray con cui, nella gara conclusiva all’Olimpico, non va oltre un modesto 0-0. La Lazio quindi dovrà vedersela a febbraio contro una delle sette retrocesse dalla Champions League per riuscire a qualificarsi agli ottavi. L’Atalanta, in quanto italiana, è esclusa dalle possibili avversarie.

I turchi, invece, grazie al primato conquistato, potranno saltare un turno e torneranno in campo solo a marzo. Per la Lazio, alla quale sarebbe bastata una semplice vittoria per vincere il girone, un’occasione sprecata. La squadra di Sarri però non ha mai calciato in porta, dimostrando di avere poche idee e tenacia.