Sarri ringrazia Shevchenko: la Lazio travolge un Genoa davvero modesto

Nel primo tempo gara parca di emozioni all’Olimpico tra Lazio e Genoa. Le due formazioni si studiano molto nei primi minuti, poi la squadra di Sarri aumenta la propria pressione e trova la via del gol al 36′ con Pedro, grazie ad un recupero di Felipe Anderson, su errore in ripartenza del Genoa.

La squadra di Shevchenko cerca le ripartenze, ma i centrocampisti sono distanti da Pandev e Destro che appaiono isolati in attacco. Al 75′ arriva il raddoppio laziale. Rete di Francesco Acerbi. Luis Alberto dalla bandierina trova un ottimo cross sul primo palo dove Acerbi svetta di testa più alto di tutti e firma il raddoppio biancoceleste.

Al minuto 81′ tris Lazio. Rete di Mattia Zaccagni. Luis Alberto si inventa un assist a centrocampo di collopiede al volo per Zaccagni che si invola verso la porta rossoblù e mette alle spalle di Sirigu per il terzo gol biancoceleste.

Il Genoa segna la rete della gandiera all’86’. In gol Filippo Melegoni. Rete di Filippo Melegoni. Il centrocampista rossoblù è il protagonista della ripartenza del Genoa servendo a sinistra Cambiaso che mette per lo stesso Melegoni che controlla in area e batte Strakosha. Minimo sforzo massimo risultato per la Lazio. La squadra di Sarri batte un modesto Genoa e respira in classifica.