Acerbo (PRC-SE): chiudere l’anello ferroviario di Roma e investire su Roma-Lido. Basta finanziare solo l’Alta velocità

“L’ad di RFI Vera Fiorano ha spiegato alla Commissione trasporti che i soldi stanziati per la chiusura dell’anello ferroviario di Roma non basteranno. Infatti il grosso dei finanziamenti per i trasporti del pnrr saranno destinati esclusivamente alle Alta velocità come ha puntualmente denunciato Report nella trasmissione di lunedì scorso. Il sud e il trasporto regionale come al solito sono abbandonati nonostante la pandemia ha dimostrato l’urgenza di potenziare il trasporto pubblico. A Roma e nel Lazio sono molte le linee in sofferenza che necessitano manutenzione, rifacimenti, chiusura dei passaggi a livello pericolosi, prolungamenti a partire dalla Roma Lido. Il presidente della regione Lazio e il sindaco del comune di Roma non hanno nulla da dire? Rifondazione comunista chiede di modificare sostanzialmente il pnrr finanziando sufficientemente il trasporto pubblico”.

È quanto si legge in una nota stampa a firma di Maurizio Acerbo, segretario nazionale eMarco Bizzoni, segretario federazione Roma, Castelli, Litoranea Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.