Sarri non vuol sentire parlare di occasione sprecata dopo lo 0-0 interno contro l’Atalanta

Rammarico in casa laziale per il pareggio contro l’Atalanta. Ma mister Sarri non vuol sentire parlare di occasione sprecata dopo lo 0-0 interno contro l’Atalanta. “A loro mancavano tanti giocatori? A noi ne mancavano cinque, più due che ho ritrovato da poche ore. Quindi se a loro ne mancavano otto a noi ne mancavano sette” ha dichiarato il tecnico a Dazn. “L’aspetto positivo è che da un mese a questa parte stiamo in campo da squadra vera. Abbiamo anche fatto una bella fase offensiva, perché siamo arrivati con facilità sulla trequarti, con un bel palleggio. Ci sono mancati gli ultimi 20 metri, ma venivamo da una partita finita ai supplementari, in un momento in cui abbiamo spremuto gli stessi giocatori, soprattutto a centrocampo. L’abbiamo pagata in termini di brillantezza”.

Per l’allenatore il problema della squadra è stato in fase di rifinitura e finalizzazione. “Abbiamo incontrato un avversario che, pur senza tanti giocatori, aveva la linea difensiva titolare. Abbiamo occupato poco l’area? Sì, ma abbiamo anche fatto fatica a saltare gli avversari nell’uno contro uno, per fare queste cose serve una gamba brillante, che noi non avevamo stasera. Però la squadra è corta, compatta, ha una supremazia territoriale marcata, se l’atteggiamento è questo siamo destinati a far bene”.