Le aree protette della Città metropolitana saranno al centro di una rivoluzione turistica

Il Consigliere Delegato all’ambiente di CM, Rocco Ferraro, dichiara in una nota che “le aree protette della Città metropolitana saranno al centro di una rivoluzione turistica – economica per diventare patrimonio naturalistico ed ecologico, fruibile a tutti. Nel disegno di rilancio c’è la preparazione, in questi giorni, degli Stati Generali delle Aree Protette, dove coinvolgeremo Associazioni, Enti Locali e Roma Capitale. In questo quadro raccoglieremo spunti ed indirizzi da tutti gli attori e stakeholder per iniziare un confronto che ci porterà a sponsorizzare e a promuovere un turismo eco sostenibile nel nostro territorio per creare una nuova economia green che possa finanziare progetti di conservazione e sviluppo. In questi anni le nostre Oasi naturali erano conosciute soprattutto agli addetti ai lavori, noi vogliamo spingerci oltre e renderle appetibili con percorsi naturalistici, punti di osservazione ed aree attrezzate e ristoro, che potrebbero richiamare l’attenzione dei più importanti tour operator internazionali, rispettando e tutelando l’ambiente e l’ecosistema.

Tutto questo, all’indomani della importante legge che consente l’inserimento nella Costituzione la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi”.