Le caratteristiche principali del pubblico come modello sociologico

In sociologia il concetto di pubblico nel senso di network di persone interessato a specifiche attività, ha assunto un ruolo un ruolo specifico ben prima della diffusione dei mass media. Il concetto venne introdotto da studiosi autorevoli come Herbert Blumer e Gabriel Tarde, ma verrà in seguito perfezionato fino ad assumere connotati molto diversi, più in linea con i nuovi mezzi di informazione di comunicazione con cui oggi facciamo i conti quotidianamente. Difficile tracciarne quindi una storia univoca, visto che bisognerebbe tornare indietro ai tempi di Roma e della civiltà ellenica antica. Molto più semplice invece evidenziare le differenze e le caratteristiche fondamentali che ci riguardano più da vicino, per l’idea che abbiamo oggi di pubblico e di spettatori di un evento.

Quali sono le caratteristiche fondamentali del pubblico attivo

Partiamo dunque dal concetto fondamentale di selettività. Come abbiamo visto il pubblico si crea una personale dieta mediale, fatta di generi, contenuti ed eventualmente canali preferiti da seguire. Chiunque oggi abbia sottoscritto un abbonamento a una piattaforma di streaming, ha effettuato una scelta ben chiara e univoca. Prendiamo come esempio alcune delle più conosciute e popolari piattaforme di streaming video come Prime Video, Netflix, Disney Plus e Infinity.

Ciascuna di queste quattro piattaforme propone una lista di opere audiovisive, che sono catalogate in base ai generi, alla loro popolarità e al successo mediatico intrinseco.

Modelli contrapposti di streaming: Netflix e Prime Video

Sicuramente Netflix e Infinity avendo iniziato prima rispetto alle altre, ha avuto un margine di vantaggio, che è stato utilizzato in maniera più o meno proficua. Netflix ha effettuato un lavoro di ricerca, attraverso la profilazione dell’utente, un vero e proprio identikit basato sulle regole dell’algoritmo che ci mostra il catalogo, ormai sterminato, di film, documentari, format televisivi, serie tv di successo. Prime Video che appartiene alla galassia di Amazon ha puntato sulla qualità e sulla diversificazione del proprio prodotto. Oggi è diventata una delle piattaforme di maggior successo, ma ha degli aspetti che sono unici nel suo campo. Un abbonamento con Amazon Prime infatti include altri prodotti come il canale di streaming musicale di Amazon Music, senza dimenticare che tutto è nato attraverso il servizio di consegna dei pacchi acquistati online. Una caratteristica questa che lo rende oltre che più economicamente valido, anche piuttosto differente, visto che non è esclusivamente un bene immateriale come per le altre piattaforme di streaming video.

L’alternativa di qualità rappresentata da Disney Plus

Offerta di streaming video che oggi si sta evolvendo specialmente per merito di un’azienda come quella di Disney, che è entrata nel mercato prima in alcuni Paesi come gli Stati Uniti d’America, fino a sbarcare con successo anche in Europa e nel resto del mondo. Ogni piattaforma ha quindi le sue caratteristiche peculiari, che possono dipendere dai costi dell’abbonamento, dal catalogo nella sua specificità e da altri fattori rilevanti. Netflix di recente ha annunciato che presto darà il via ad altri prodotti come i giochi online, attraverso una selezione di videogiochi, più o meno nello stile di Apple Arcade. Apple Arcade è una realtà ormai avviata da parte dell’azienda di Cupertino che attraverso un abbonamento annuale o mensile, offre ai propri clienti una raccolta di oltre 100 titoli che possono essere utilizzati attraverso la modalità di cloud gaming. Il cloud è uno dei concetti chiave per il mondo del gaming attuale, dato che non solo Apple, ma anche Microsoft, Nintendo e soprattutto Google Stadia, la piattaforma dell’azienda di Mountain View, hanno deciso di investire e di puntare su questo specifico servizio multimediale.

Il concetto di selettività vediamo come può essere applicato quindi sia in termini di hardware che di software per quanto riguarda l’industria videoludica e quella dello svago e del divertimento. Un settore che a differenza di altri affini, ha conosciuto un momento di boom recente come si evince anche dalle buone performance di siti come casino.netbet.it dato che le persone sono sempre più interessate a pagare per una cifra adeguata e sottoscrivere un abbonamento dove la scelta è sempre più vasta. In Italia tutto questo si è sviluppato attraverso gli abbonamenti con Sky e Mediaset Premium, capaci di offrire film in prima visione ed eventi sportivi live da vedere comodamente a casa e in compagnia. Oggi tutto questo è stato sostituito o potenziato con prodotti come Now TV, Dazn e Infinity Plus.