San Lorenzo piazza di sperimentazione di nuove droghe

Allarme a San Lorenzo, da sempre “piazza” di sperimentazione di nuove droghe. La polizia nel chiudere un locale notturno per un mese, in seguito al sequestro di dosi di stupefacente, hanno fatto una drammatica scoperta. Nel quartiere dove i più giovani ricercano lo sballo è stata scoperta una nuova droga. Il commissariato San Lorenzo sta lavorando in stretto contatto con gli investigatori della Direzione centrale per i servizi antidroga del ministero dell’Interno dopo la scoperta di una boccetta senza etichette contenente un liquido trasparente, inodore e insapore, a base di acido lisergico, la struttura base dell’Lsd, l’allucinogeno più diffuso e potente. In questo caso la formula chimica sarebbe stata cambiata, resa ancora più micidiale.

La procura ha disposto accertamenti non ripetibili su quel poco di sostanza che è stata trovata sul fondo della boccetta. Il resto i ragazzi di San Lorenzo lo avevano già assunto. I periti incaricati avrebbero confermato che poche gocce bastano per creare danni irreversibili al cervello. Il miscuglio, unito ai super alcolici, può avere effetti devastanti sull’organismo.