La vittoria contro la Salernitana esalta le doti di una Roma che non molla mai

Josè Mourinho si conferma Special. La vittoria in rimonta contro la Salernitana esalta le doti di una Roma che non molla mai. “La squadra era stanca perché giocare giovedì e domenica non è facile. Le sostituzioni hanno cambiato la partita, abbiamo inserito gente fresca e così siamo riusciti a piegare una Salernitana che ha dato tutto e anche di più di quello che aveva. Alla fine però la vittoria è meritata per come l’abbiamo voluta portare a casa nonostante le difficoltà. Alla fine c’è stato un po’ di parapiglia e devo dire che hanno ragione loro e mi scuso. È volata qualche parola di troppo”.

Ma per i sogni Champions ci vorrà il prossimo anno secondo Mourinho  “No, non siamo in corsa, la Juve è troppo forte per perdere così tanti punti e rimetterci in corsa. C’è però un bellissimo campionato dal quinto al settimo posto con Fiorentina, Lazio e Atalanta”. A Zaniolo e l’Olimpico pieno solo appalusi. “Stadio straordinario e sarà così anche nel ritorno sarà così anche nel ritorno di Conference. I giocatori devono sentirsi responsabili verso questi tifosi che riempiono l’Olimpico anche se non ci giochiamo lo scudetto. Zaniolo? Sono contento per lui, è andato molto bene e avrebbe meritato il gol”.