26 Febbraio 2024
Auto, Moto, Trasporti

Conto alla rovescia verso la F1 2024: si parte a marzo

Gli sportivi italiani sono appassionati di calcio e non solo. Tra gli sport preferiti dai romani c’è l’automobilismo con il campionato di F1. I bolidi della Formula Uno appassionano migliaia di romani e milioni di persone in tutto il mondo. Anche gli appassionati di scommesse sportive amano tanto la F1. Con il palinsesto scommesse di Loyalbet ad esempio è possibile avere una panoramica interessante e variegata di sport da seguire, inclusi i motori.

La F1 2024 è in pausa. Si rispetta, infatti, una meritata pausa invernale. Squadre e piloti potranno così staccare la spina e lavorare a migliorare le vetture. Il tempo della pausa sarà però breve. Già a marzo scatterà il nuovo mondiale. Il debutto sarà al Sakhir International Circuit del Bahrain. Le monoposto partiranno dal Medio Oriente per un campionato lungo ed affascinante come sempre.

Il campionato di Formula Uno 2024 prevede 24 Gp, un record. Liberty Media ha voluto ampliare il numero delle corse per accrescere lo spettacolo e toccare più circuiti possibili. Si partirà dal Bahrain il 2 marzo. Una settimana il circus sarà in Arabia Saudita. Poi i piloti andranno in Australia (Melbourne) e in Giappone. La tappa di Suzuka si svolgerà per la prima volta ad inizio stagione. Seguirà poi una serie di gare: Cina, Miami, Imola, Monaco, Canada e Spagna, con quest’ultima spostata in avanti rispetto alla data tradizionale.

In Europa si correrà in: Austria, Gran Bretagna, Ungheria, Belgio, Olanda e Monza. Lo sprint finale prevede Baku, la cui tappa è stata spostata a settembre, e proseguirà con la gara notturna di Singapore e il tris di appuntamenti in America: Austin, Città del Messico, San Paolo e Las Vegas. Qatar (spostata in avanti su richiesta delle squadre) e Abu Dhabi chiuderanno il campionato e decreteranno i vincitori.

La Cina torna in Formula 1 con la tappa di Shanghai. L’ultima edizione risale al 2019. Si tornerà a disputare anche il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna all’Enzo e Dino Ferrari di Imola, lo scorso anno annullato a causa dell’alluvione. Italia e Stati Uniti saranno le uniche Nazioni ad ospitare più di un Gran Premio nel campionato. Per l’Italia in calendario Imola e Monza, mentre per gli Stati Uniti Miami, Austin e Las Vegas.

Ben sei i fine settimana ravvicinati nel corso della stagione: Bahrain e Arabia Saudita, Imola e Monaco, Ungheria e Belgio, Olanda e Italia, Baku e Singapore, Las Vegas e Qatar. Come avvenuto nel 2023 si svolgeranno in modo continuativo le prime tre trasferte nel continente americano comprendenti Austin, San Paolo e Città di Messico. Accadrà così anche in Europa tra Austria, Spagna e Gran Bretagna.

Ecco il calendario completo

GP del Bahrain – 29 febbraio, 1-2 marzo

GP d’Arabia Saudita – 7-9 marzo

GP d’Australia – 22-24 marzo

GP del Giappone – 5-7 aprile

GP della Cina – 19-21 aprile

GP di Miami – 3-5 maggio

GP dell’Emilia-Romagna – 17-19 maggio

GP di Monaco – 24-26 maggio

GP del Canada – 7-9 giugno

GP di Spagna – 21-23 giugno

GP dell’Austria – 28-30 giugno

GP della Gran Bretagna – 5-7 luglio

GP dell’Ungheria – 19-21 luglio

GP del Belgio – 26-28 luglio

GP d’Olanda – 23-25 agosto

GP dell’Italia – 30, 31 agosto, 1 settembre

GP dell’Azerbaijan – 13-15 settembre

GP di Singapore – 20-22 settembre

GP degli Stati Uniti – 18-20 ottobre

GP del Messico – 25-27 ottobre

GP del Brasile – 1-3 novembre

GP di Las Vegas – 21-23 novembre

GP del Qatar – 29, 30 novembre, 1 dicembre

GP di Abu Dhabi – 6-8 dicembre