29 Maggio 2024
Cultura e Società

Federica Carta a fine agosto al parco acquatico Zoomarine

Un’estate ricca di eventi al parco acquatico Zoomarine grazie anche al direttore artistico Claudio Cecchetto. Oltre a divertimento, svago ed occasioni di fuga dalla città, l’offerta del Parco include attività volte a sensibilizzare ed educare adulti e bambini al rispetto per l’ambiente e per tutte le specie animali.

Uno degli eventi più attesi è previsto il 31 agosto con il concerto di Federica Carta. Tra le attività a tutela dell’ambiente e delle specie animali, Zoomarine adotta la politica plastic free, con l’eliminazione delle cannucce di plastica per le bibite e altri oggetti che ogni anno vengono ritrovati nei nostri mari, proponendo delle alternative più ecologiche. Una serie di attenzioni che consentiranno al Parco di essere ancora più green ed ecologico, risparmiando l’equivalente di un consumo energetico giornaliero di 550 abitazioni.

Zoomarine ha scelto di evitare la stampa e produzione di milioni di flyer con le mappe del Parco, salvando moltissimi alberi e affidandosi a strutture e supporti multimediali quali monitor, maxi-schermi, qr code rafforzando il suo orientamento green andando ad evitare uno spreco di carta notevole per ridurre la produzione dei rifiuti e per evitare un consumo eccessivo della carta. La nuova scelta ecosostenibile di Zoomarine per la stagione 2019 è la distribuzione di bicchieri riutilizzabili di plastica riciclata che sostituiscono i bicchieri monouso. Zoomarine sposa la campagna Ekomon, volta all’ecosostenibilità al riuso e al riciclo a impatto zero con le 3 R: riduci, riusa, ricicla!

Grazie alle piattaforme digitali, dopo una prima fase di test in tutta Italia, il progetto Skype in the Classroom si estende nel 2019 in tutto il mondo portando nelle aule internazionali lezioni gratuite in video conferenza in diretta dal Parco con addestratori, biologi e animali e si conferma come una ulteriore attività interattiva ed educativa senza impatto per l’ambiente e che consente l’eliminazione delle emissioni di carbonio per eventuali spostamenti da una sede all’altra. Un Parco con numeri sempre più da capogiro. Zoomarine, infatti, è visitato da oltre 600 mila persone l’anno, 60 mila gli studenti in visita, e ospita 384 animali di 33 specie diverse. Inoltre vanta la collaborazione con 15 università italiane e straniere su progetti di tutela e salvaguardia ambientale, ospita il primo “Pronto soccorso del mare” attivo nella Regione Lazio, una Onlus per salvare animali in via di estinzione, una dimostrazione di delfini giudicata tra le migliori al mondo con 10 splendidi esemplari vero gioiello del Parco, la possibilità di conoscere da vicino leoni marini, foche, lemuri, uccelli tropicali, pinguini, tartarughe, pellicani e fenicotteri.