L’attore Kevin Spacey è tornato in scena a Roma nella cornice di Palazzo Massimo

Evento internazionale nella Capitale. A recitare “Il pugile a riposo”, a sorpresa, dopo due anni di silenzio, c’era l’attore Kevin Spacey. La star è tornata in scena a Roma, nella cornice di Palazzo Massimo, nel corso di un appuntamento tenuto segreto fino all’ultimo.

Spacey ha letto la poesia di Gabriele Tinti dedicata all’atleta del ring con accanto la statua bronzea attribuita a Lisippo e conservata all’interno dello stesso museo. A dare per primi la notizia del ritorno dell’attore la pagina Twitter SupportKevinSpacey. Davanti a una manciata di spettatori l’attore si è esibito nella lettura dei versi composti da Gabriele Tinti in una serata di reading, nella Sala del Pugile, dedicata al progetto sui pugili nell’antichità portato avanti dal poeta stesso.

Spacey ha accettato di far “parlare” la statua al suo fianco, interpretando un eroe del ring a riposo, sanguinante e stanco, ma fiero. Sul sito del Museo Nazionale Romano la serata era stata annunciata in un comunicato in cui si leggeva: “la lettura di brani del poeta e scrittore Gabriele Tinti sarà effettuata da un due volte premio Oscar”, non rivelando, volutamente, il nome di Spacey. Così, dopo due anni di silenzio la star di Hollywood ha scelto l’Italia e Roma per tornare sotto i riflettori.