La Roma vince con merito contro l’Istanbul Basaksehir

La Roma di Fonseca vince e convince contro l’Istanbul Basaksehir. Ospiti a Roma privi di Robinho, Skrtel e Inler (assente in lista Uefa). I giallorossi si impongono 4-0 grazie all’autorete di Calçara e i gol di Dzeko, Zaniolo e Kluivert.  La Roma va in testa alla classifica insieme al sorprendente Wolsfberger, vincitore in trasferta (un altro 4-0) con il Borussia Monchegladbach.

Dzeko appare poco servito, tant’è che spesso va a prendersi la palla in mediana, mentre le azioni sulla fascia – sempre alla ricerca del lato debole – quasi mai sono precise. Per questo il gol, al 41′, appare casuale visto che il cross teso in area di Spinazzola è reso imparabile solo dalla deviazione di Calçara.

Il secondo tempo inizia con il Basaksehir più spregiudicato, anche se la squadra di Okan appare subito spaccata. Dopo un gol annullato a Dzeko per fuorigioco, è lo stesso centravanti a segnare il suo 90° gol in giallorosso in 183 presenze (13′), mettendo in porta facile su assist di Zaniolo, tra l’altro dopo aver sbagliato due minuti prima in uno contro uno con il portiere. I turchi accusano il colpo e sbandano vistosamente. Quanto basta perché Dzeko ricambi il favore e mandi in porta Zaniolo, implacabile col sinistro (26′).

Se nel finale il subentrato Demba Ba sveglia Lopez dal letargo, prima è l’esordiente Kalinic a sciupare un testa a testa con Gunok in due riprese, cosa che non fa invece Kluivert, bravo a servire il poker con un sinistro piazzato dopo aver ricevuto palla dallo straripante Zaniolo (48′). La cavalcata in Europa League non sembra affatto un miraggio, anche se la strada è ancora lunga.