Brunetta si incatena contro la discarica a Falcognana

L’emergenza rifiuto è al centro del dibattito politico. “Se il mio amico Salvini ha bloccato i camion a Civitavecchia, io li bloccherò alla Falcognana”. Anche Renato Brunetta, deputato di Forza Italia e proprietario di un’azienda agricola in zona, è sceso in piazza insieme ai cittadini del quartiere per protestare contro l’ipotesi di una discarica a Falcognana, nella periferia sud di Roma.

Renato Brunetta si è poi incatenato in maniera simbolica ai cancelli dell’Ecofer. E’ la società che gestisce il sito che sarebbe stato individuato per lo smaltimento dei rifiuti della Capitale.

“Dopo sei anni – ricorda Brunetta- siamo di nuovo in piazza per dire no all’ipotesi di discarica a Falcognana. Una scelta che deriva dall’incapacità e dall’inerzia del Comune e della Regione, costruita contro gli interessi dei cittadini e contro la legge”.