23 Febbraio 2024
Economia e Finanza

Netflix apre a Roma: lavoreranno una trentina di addetti

Importante novità in arrivo per Netflix. Il colosso mediatico apre a Roma. Il player mondiale dello streaming trasferirà il suo team da Amsterdam nella Città Eterna. Una trentina di dipendenti addetti alla produzione, al marketing e alle relazioni pubbliche (che ora si trovano in Olanda) si trasferiranno nella città del cinema.

“Dall’inizio del servizio in Italia nel 2015, siamo stati accolti con entusiasmo dai nostri numerosi abbonati italiani e abbiamo avuto la fortuna di lavorare con una varietà di creatori, dai più noti ai talenti emergenti” ha dichiarato Kelly Luegenbiehl, responsabile degli originals Netflix in Europa e in Africa. “Con la sua storia cinematografica e la sua florida e variegata comunità creativa, Roma rappresenta la città ideale per il nostro ufficio” scrive la società in una nota.

A parte la sponsorizzazione, negli ultimi due anni, dell’albero Spelacchio, il legame di Netflix con l’Italia vede già diverse produzioni originali di successo realizzate nella Penisola, da Suburra a Baby. Oltre a Luna Nera, che racconta la storia di un gruppo di donne accusate di stregoneria nell’Italia del XVII secolo e a I due Papi. La strategia del gruppo è puntare sempre più sull’aspetto glocal ovvero produrre serie tv a livello locale che per temi, qualità e originalità possano essere esportate in tutto il mondo.

Nella stessa ottica rientra l’apertura di un ufficio a Parigi, nel cuore del IX arrondissement. Si tratta del quarto ufficio del colosso in Europa. In programma, venti produzioni made in France nel 2020.

Netflix