Cotral chiede la collaborazione di tutti anche di Roma Capitale

L’inizio della fase 2 per Cotral è gestibile grazie alla quantità di servizio offerto e al senso di responsabilità dei nostri clienti, dei nostri autisti e verificatori. Nella giornata di ieri Cotral ha servito all’incirca 90 mila passeggeri su 6 mila corse, con un carico medio di 15 persone a vettura. Non sono mancate criticità marginali che sono state affrontate, già da oggi, con modalità organizzative di supporto. Lo si legge in una nota stampa.

“Alla luce di un impegno così sinceramente profuso da tutte le parti coinvolte, spiace dover constatare la difficoltà creata ad alcuni mezzi – in sosta al capolinea di Montebello con pochi passeggeri o addirittura vuoti – dalla Polizia Locale di Roma Capitale che ha contestato agli autisti l’assenza a bordo dei marker segnaposto e degli erogatori di gel igienizzante, precisando che in queste condizioni non avrebbe fatto partire i bus” aggiunge il comunicato.

“Occorre dunque precisare che l’azienda ha già prodotto 80 mila segnaposti che vengono installati al ritmo di 20 mila al giorno. Delle inevitabili criticità iniziali è stata data informazione all’utenza attraverso i canali aziendali e alle istituzioni nelle sedi preposte”.

“Si ritiene inoltre che le disposizioni organizzative puntuali date al personale di bordo e l’assenza di fatto di situazioni di sovraffollamento non possano giustificare l’interruzione di un servizio pubblico o il ritardo nello svolgimento dello stesso per mere questioni formali, alcune delle quali neanche previste dalle norme come, ad esempio, la presenza a bordo di dispenser di gel igienizzante. Non sfugge a nessuno la delicatezza del momento e le difficoltà che le aziende di Tpl stanno affrontando per erogare un servizio essenziale in totale sicurezza. Pertanto l’azienda si appella al senso di responsabilità e collaborazione di tutti, nell’esclusivo interesse dei cittadini”.