Impastatrice per pizza: come scegliere la migliore sul mercato

Stai diventando sempre più bravo a fare la pizza e quando organizzi una cena tutti i tuoi amici ti chiedono di prepararla per loro. Ecco che senti arrivato il momento di fare il salto di qualità e di regalarti una magnifica impastatrice per pizza. Ma come sceglierla? E quale tipo è il migliore da acquistare? Scopriamolo insieme con questa breve guida. 

Realizzare la pizza con l’impastatrice ti semplificherà la vita in cucina e ti aiuterà a creare impasti perfetti e ricette dal risultato assicurato. Lascerai tutti a bocca aperta! Se già adesso il tuo compagno (o la tua compagna) ti dice che fai la pizza meglio di sua mamma sei sulla strada buona anche perché con un macchinario professionale non farai altro che migliorare. Inoltre, ottimizzerai i tempi e sarai in grado di aumentare la tua produzione, per la felicità di tutti i commensali. 

Scegliere la giusta impastatrice per pizza

I modelli di impastatrice per pizza presenti sul mercato sono di tre tipologie principali: impastatrici a forcella, a braccia tuffanti o a spirale

Ogni modello ha le proprie caratteristiche peculiari e viene utilizzato per scopi e produzioni diversi. Prima di scegliere il modello, quindi, cerca di capire bene le tue esigenze e l’uso che farai della macchina. 

Innanzitutto devi chiederti: quanto mi serve grande e capiente? Un conto è un utilizzo saltuario e per pochi chili di impasto, un altro se intendi effettuare una produzione abbondante e continuativa. Tieni presente che più ci prenderai la mano e più avrai voglia di usarla: perciò ti consigliamo di andare sul sicuro e di scegliere una tipologia un po’ più grande di quella che effettivamente è la tua necessità iniziale.

Quello che cambia fra i diversi modelli di impastatrice per pizza è il movimento e la tipologia dei bracci rotanti. Questo va ad influire sulle proporzioni ideali fra gli ingredienti e sulla resa dell’impasto che otterrai. Ti ricordiamo, inoltre, che l’impasto per pizza può essere congelato. 

Cercando online è possibile trovare diverse guide ben fatte che ti spiegano come fare e tanti trucchetti che ti permetteranno di scongelare un panetto praticamente identico a quello fresco.

 In più, non è detto che ti devi accontentare della pizza: con questo indispensabile attrezzo ti puoi sbizzarrire con una infinità di prodotti, sia dolci che salati, dai biscotti alle torte.

Pizza per tutti! I diversi tipi di impastatrice

Abbiamo visto che ne esistono diverse tipologie di impastatrice: vediamole più nel dettaglio e analizziamo le loro caratteristiche. L’impastatrice per pizza a forcella sfrutta, come braccio d’impasto, una forcella. Ha un meccanismo più lento che permette alla macchina di minimizzare i gradi resi all’impasto. È ideale per impasti più duri, con una bassa percentuale d’acqua, e non troppo voluminosi. 

Al contrario di ciò che avviene per il modello che abbiamo visto in precedenza, l’impasto per la pizza fatto con l’impastatrice a braccia tuffanti risulta voluminoso e può contenere una maggior percentuale d’acqua. È una macchina composta da braccia che imitano il movimento fatto dalle mani, muovendosi sia dall’alto che in basso, sia in modo circolare. È perfetta, oltre alla pizza, per cucinare focacce, pane e baguette, ma anche colombe e panettoni. La resa è ottima, il prezzo d’acquisto, però, è piuttosto elevato.
Ti presentiamo, infine, l’impastatrice per pizza a spirale. Questa tipologia fa uso di un braccio a spirale che effettua un movimento dall’alto verso il basso. È probabilmente il modello più diffuso, che si adatta alla perfezione a qualsiasi tipo di impasto. C’è da notare, però, che è quella che cede più gradi all’impasto: tienilo presente se hai esigenze particolari. A livello di costo spaziano da quelle casalinghe ed economiche, a quelle professionali e costose. Non sarà difficile trovare il tipo che fa al caso tuo. Sei pronto per indossare il cappello da pizzaiolo? Accendi il forno e invita chi vuoi, la pizza più buona del mondo sarà proprio la tua.