Come scegliere le finestre? Dai materiali alle tipologie: 5 consigli

Le finestre sono un elemento importante per la casa sia dal punto di vista estetico sia funzionale. In grandi città come Roma, sono infatti indispensabili per l’isolamento acustico, soprattutto se si vive in zone molto trafficate o frequentate. Gli infissi sono inoltre un ottimo alleato per l’isolamento termico, perché limitano la dispersione del calore. A livello estetico invece sono parte integrante dell’arredamento, con il quale condividono lo stile.
La sostituzione degli infissi e dei serramenti può anche essere effettuata con i bonus casa. L’unico accorgimento è fare attenzione ai massimali delle agevolazioni per poter inserire correttamente la richiesta di rimborso delle spese.
Per scegliere le finestre dunque bisogna considerare diversi fattori, dai materiali alla tipologia. In questo articolo condividiamo 5 consigli utili prendendo in considerazione ogni aspetto.

Selezionare i materiali in base allo stile
Nella scelta delle finestre è bene partire dalla selezione del materiale, che in alcuni casi può dipendere anche dalla collocazione dell’abitazione. Se si vive ad esempio in centro storico è il legno il materiale più consigliato, anche perché a volte è l’unico consentito. Il legno è un materiale elegante e molto resistente. Ha un buon isolamento, ma risente degli effetti degli agenti esterni e quindi richiede una maggiore manutenzione. Il PVC è invece un materiale molto più versatile, molto resistente e ha buone capacità isolanti. La sua forza è nel rapporto qualità/prezzo.
Un altro materiale molto diffuso è l’alluminio, che ha una resistenza eccezionale, soprattutto alle infrazioni, ed è disponibile in diverse tipologie.

Un buon isolamento termico e acustico
L’isolamento termico e acustico permette di ridurre le emissioni, i rumori e i consumi. Per ottenere le massime prestazioni, bisogna partire da un materiale per il telaio e le cornici che sia isolante e poi abbinare la camera in vetro per schermare i rumori e isolare la parete.

 

Optare per il vetro più adatto
Il vetro è importante per l’isolamento e per l’illuminazione. Per scegliere il vetro più adatto alle proprie esigenze, bisogna trovare il giusto compromesso tra isolamento termoacustico e passaggio della luce. I vetri basso emissivi sono ottimi per tale scopo, ma in estate possono surriscaldarsi. I vetri selettivi invece permettono di ovviare al problema non compromettendo il passaggio della luce. Sono quindi da valutare in caso di forte esposizione. I vetri a contatto solare riflettono invece la radiazione solare ma incidono anche sul passaggio della luce. Altro elemento che caratterizza la finestra è la zanzariera, che incide sul passaggio della luce. Bisogna quindi coniugare tutti questi elementi per favorire il comfort abitativo.
Per scegliere gli infissi e procedere all’installazione delle zanzariere a Roma, ci si può rivolgere a ditte specializzate, come Dama Design, che offrono una vasta gamma di tipologie di finestre artigianali e made in Italy.

 

Scegliere i colori giusti
Il colore delle finestre va scelto in base allo stile della casa. Il colore più quotato è il bianco, perché si adatta a tutto, oppure varie sfumature del legno. Si può però optare anche per colori diversi come il rosso o il blu che si adattano molto bene ad arredamenti moderni o che si trovano in località marittime.

Valutare la sicurezza

Le finestre proteggono anche dagli ingressi indesiderati e, soprattutto se si abita al piano terra, è importante scegliere modelli in grado di tutelare la sicurezza degli inquilini. La sicurezza è determinata dal tipo di materiale e dalla presenza di impianti di allarme collegati alle aperture dell’infisso.